Site icon Syrus

Come creare e ottimizzare un funnel di vendita

Un funnel di vendita risponde al bisogno di inoltrare il giusto messaggio verso la porzione di mercato capace di gradirlo. Funnel si traduce con imbuto e fa riferimento al Funnel Marketing, una guida che orienta il pubblico lungo un cammino, strutturato e difficoltoso, ma ben curato. Si tratta di una strategia utile a trasformare una persona anonima in cliente soddisfatto e fedele, che si mostra pronto a fare acquisti e a diventare un autentico testimonial del marchio. Il cliente sarà compiaciuto per aver orientato la sua scelta su quel particolare prodotto, perché al termine del processo di acquisto ha continuato a ricevere un valore. La strategia del funnel si mescola con l’inbound marketing, una particolare procedura che mira ad essere rintracciati dalle persone, quando mostrano di averne bisogno.

Il Funnel Marketing è un elemento fondamentale per le attività commerciali e per chi si occupa della vendita online di prodotti e servizi. Il punto di partenza per l’attivazione del Funnel è l’uso del programma di e – mail marketing, una tipologia di marketing diretto che fa uso della posta elettronica per veicolare messaggi commerciali e non commerciali ai clienti, a cui seguiranno altri step, utili per creare ed ottimizzare un funnel di vendita. Il primo passo consiste nell’acquisizione di notorietà per il marchio. Infatti, il brand deve conquistare fama nel settore di riferimento per poter intercettare e fidelizzare il pubblico. Sarà utile trovare la soluzione più adeguata per incrementare l’interesse nei confronti del marchio stesso. In seguito, sarà importante eseguire la ricerca dei giusti lead, al fine di intercettare e ricercare il potenziale acquirente di un prodotto o servizio, tutti coloro che potrebbero essere interessati a ciò che si offre. A tal proposito, lo strumento più importante è il “lead magnet”, quell’insieme di servizi gratuiti da riservare al potenziale cliente, affinché quest’ultimo lasci un suo contatto. Il primo strumento efficace è la mail, perché consente una comunicazione dedicata e specifica per il cliente stesso.

Per creare e ottimizzare un funnel di vendita, poi, sarà necessario attivare una strategia di “lead nurturing”, la modalità attraverso cui si coltivano e alimentano i propri contatti, perché si trasformino in clienti pronti all’acquisto di un prodotto o servizio. Questa strategia aiuterà a generare conversioni. Conquistati i giusti lead, potranno essere trasformati in prospect, in utenti realmente interessati a ciò che si fa. Questa strategia potrà essere realizzata attraverso una strutturazione particolare del content marketing, che rappresenta quella tipologia di marketing basata sulla creazione e condivisione di media e contenuti editoriali, finalizzati all’acquisizione di nuovi clienti e alla monetizzazione di un sito web.

In particolare, il content marketing potrà essere suddiviso in: Top of funnel content, strategie generiche e poco precise; Middle of funnel content, che rappresenta una strategia più strutturata e delineata; Bottom of funnel content, che fissa il traguardo a cui deve tendere l’intero percorso. Il funnel di vendita per un prodotto più complesso, invece, dovrà guidare la persona ad una conoscenza più specifica del bene, poiché questi sarà chiamato a sviluppare la consapevolezza di aver bisogno di quel prodotto o servizio. Al termine del processo, sarà necessario incrementare il funnel di vendita curando rapporto con il cliente, a cui si potranno dedicare servizi extra, contenuti speciali, sconti e benefici personalizzati. A tal proposito, il percorso post – vendita potrà arricchirsi con il cross e up selling, le vendite che fanno riferimento a categorie affini o tipologie superiori di prodotti.

Syrus

Exit mobile version