Site icon Syrus

Come pixellare un’immagine su WhatsApp

Quando facciamo una foto con il nostro smartphone, prima di condividerla in una messaggeria istantanea come WhatsApp, sarà il caso di fermarci a riflettere sulla potenza della nostra fotocamera capace di riprendere alla massima risoluzione anche particolari distanti. Molto spesso potrebbe capitare di immortalare particolari indesiderati da noi o da chi abbiamo volontariamente inquadrato e, in caso la nostra foto fosse pubblicata sui social media, potremmo addirittura andare incontro a problemi di Privacy. Fortunatamente possiamo porre rimedio, prima di condividere la foto, utilizzando una funzione di WhatsApp che ci consente di pixellare alcune porzioni dell’immagine. Prima di capire come fare questa operazione è il caso di spiegare il significato del termine. Il neologismo di origine anglosassone pixellare (derivato dall’Inglese pixel con l’aggiunta del suffisso –are) è entrato anche nel vocabolario Treccani e significa, in una immagine digitalizzata, applicare un ingrandimento sproporzionato dei pixel in modo da mascherare e rendere indistinguibile o irriconoscibile una scena, un particolare, o il volto di una persona. È una pratica molto diffusa comunemente usata anche per censurare nudità e gesti volgari, nascondere marchi per non fare pubblicità, proteggere i minori.

Come nascondere i dettagli indesiderati

Pixellare una immagine su WhatsApp non è l’unico modo per nascondere dettagli indesiderati da una foto. L’app di messaggistica immediata di Facebook mette a disposizione un editor foto e video che consente di aggiungere testi ed emoticon sulle foto, disegnare a mano libera sulle immagini fino ad arrivare alla rimozione dell’audio da un video. Diciamo subito che tentare di pixellare un volto o un particolare in primo piano su una immagine ad alta risoluzione come quelle che sono in grado di scattare i moderni smartphone non è semplicissimo con l’editor interno di WhatsApp. In alcuni casi inserire sull’elemento da nascondere una emoticon potrebbe essere la soluzione migliore per evitare che il volto, la pubblicità o il gesto indesiderato restino visibili.

Come pixellare una foto su WhatsApp

Non serve scaricare nessuna app di terze parti per pixellare una foto da inviare tramite WhatsApp. L’opzione esiste da tempo ma non sono molti gli utenti che, pur usando l’editor di foto dell’app di messaggistica di Facebook, se ne sono accorti. A scanso di equivoci precisiamo che il test è stato fatto su un dispositivo iOS e che gli utenti che utilizzano device Android dovranno attendere la prossima beta, già annunciata dalle voci di corridoio, che dovrebbe introdurla. Naturalmente il primo passo da fare è assicurarsi che non ci siano aggiornamenti di WhatsApp in sospeso. Dopo questo indispensabile passaggio potremo aprire l’applicazione e accedere a una qualsiasi chat, anche di gruppo. Premendo sulla piccola icona della macchina fotografica, in basso a destra, potremo selezionare l’icona dalla galleria, in basso a sinistra e selezionare l’immagine che vogliamo inviare. Prima di inviare l’immagine, ci basterà cliccare sull’icona “Matita” situata nell’angolo in alto a destra, accanto alla lettera “T”, per visualizzare la barra dei colori. In basso, subito prima del grigio, troveremo un colore composto da piccoli quadrati di colori chiari su sfondo bianco. Quello è il simbolo dei pixel e selezionandolo e trascinando il dito sullo schermo vedremo il dettaglio selezionato perdere i suoi dettagli. Abbiamo pixellato quello che volevamo nascondere, possiamo salvare l’immagine e inviarla tranquillamente.

Syrus

Exit mobile version