Site icon Syrus

Guida autonoma: i 5 livelli e a cosa corrispondono

Quando si parla di guida autonoma, in genere, immaginiamo automobili che decidono, appunto, autonomamente quando accelerare, quando frenare, quando svoltare eccetera. Immaginiamo, quindi, il conducente diventato di colpo passeggero, in un certo senso in balia dei sistemi di intelligenza artificiale che stanno guidando al posto suo.

Niente di tutto questo, anzi se vogliamo siamo all’opposto. Le case automobilistiche, gradualmente, aggiungono sistemi per la sicurezza attiva che intervengono in qualche modo nella guida autonoma del veicolo. Semplificando al massimo i sistemi di guida autonoma possono avere il controllo longitudinale (accelerazione e frenata) e laterale (sterzo) del veicolo. L’evoluzione dei sistemi di guida autonoma è basata, essenzialmente, sulla logica che consente l’interazione del controllo umano rispetto al controllo autonomo.

Livelli SAE guida autonoma

I livelli di guida autonoma definiti dalla SAE (Society of Automotive Engineers) definito una scala standard da 0 a 5 che, comunque, non possono essere visti come scalini ma piuttosto come una rampa che, comunque, è in continua evoluzione.

Il livello zero equivale a nessuna automazione e il controllo del veicolo è completamente nelle mani del conducente che decide come e quando accelerare, frenare, rallentare o frenare. Oggi i veicoli di livello zero possono essere dotati di strumenti di sicurezza come telecamere, controllo di angoli ciechi, avvisi di imminente collisione o frenata di emergenza automatica che non interferiscono sulle decisioni del conducente.

Il livello uno, che possiamo definire assistenza alla guida, consente al conducente di decidere, in determinate condizioni, di prendere il controllo di alcune funzioni base. Un esempio di guida autonoma di livello uno è il cruise control adattivo che, specie in autostrada, controlla l’accelerazione e la frenata e, secondo il numero e la posizione dei sensori installati, consente di guidare riposando i piedi. Il conducente deve, comunque, riprendere il controllo del veicolo frenando o accelerando secondo la necessità.

Guida autonoma livello 2

Con il livello due entriamo nel campo dell’automazione parziale e il veicolo, grazie a un maggior numero di sensori che controllano quello che circonda il veicolo, può combinare azioni di controllo laterale, agendo sullo sterzo, e controllo longitudinale, accelerando e frenando. Una evoluzione del livello due consente al conducente di distrarsi per pochi istanti e in particolari condizioni (in autostrada, negli ingorghi) ma la responsabilità del veicolo resta sempre nelle mani dell’uomo.

Guida autonoma livello 3

A partire dal livello tre si passa dal supporto del conducente alla guida automatizzata. Definito anche “automazione condizionale”, il livello tre consente al conducente di disimpegnarsi in specifiche condizioni. Un esempio è la guida negli ingorghi. In questi casi il sistema può prendere il controllo di sterzo, acceleratore e freni fino a che rileva, grazie ai sensori, una situazione di guida stop-and-go che comunque deve avvisare il conducente quando è il momento di riprendere il controllo e agire di conseguenza, fermando il veicolo, se non c’è la risposta umana.

Guida autonoma livello 4

Il livello quattro indica il passaggio all’alta automazione con il veicolo in grado di tenere sotto controllo moltissimi parametri dell’ambiente esterno e delle condizioni del veicolo ed agire di conseguenza arrivando anche ad avvisare il conducente e fermarsi per mettere in sicurezza il veicolo se raggiunge, per esempio in caso di una forte nevicata, i suoi limiti.

Guida autonoma livello 5

L’ultimo livello, il cinque, indica una automazione completa. In questi veicoli il conducente non è più necessario e potrebbe essere superfluo anche il posto di guida. In questo caso parliamo di software e hardware molto complessi che controllano lo stato della cabina e dell’ambiente e, in base anche ai comandi vocali decidere come gestire un viaggio veloce, sicuro e rilassante.

Syrus

Exit mobile version