Site icon Syrus

L’Apple Car potrebbe arrivare nel 2025?

La Apple Car/I Car (ancora non c’è una decisione definitiva sulla denominazione del veicolo) sarà sottoposta a cambiamenti e modifiche perché da Cupertino stanno progettando il lancio sul mercato del “Project Titan” di Apple già nel 2025. La notizia è stata diffusa dall’agenzia statunitense Bloomberg, annunciando che, rispetto al progetto iniziale, la modifica ha riguardato i sistemi di guida. Questi saranno progettati come sistemi di guida autonoma di Livello 5 Sae, perché la conduzione del veicolo possa essere completamente automatica. Tuttavia, a fronte di queste modifiche, l’Apple Car sarà completa di strumenti di emergenza, utili al conducente per riprenderne il controllo, soprattutto in caso di pericolo.

Poi, Bloomberg ha informato i lettori che gli esperti di Cupertino, nel corso degli anni e del loro lavoro sul veicolo targato dalla Apple, hanno portato avanti due tipologie di lavoro: da un lato, il team ha lavorato sulla realizzazione di una macchina che presenta “sistemi self-driving limitati e specifiche tradizionali”; dall’altro, gli specialisti hanno operato seguendo metodi all’avanguardia, per sviluppare un veicolo con caratteristiche completamente automatiche. A tal proposito, Bloomberg, presenta Project Titan di Apple come un veicolo senza volante né pedali, “con interni progettati come una lounge”; ai passeggeri, seduti gli uni di fronte gli altri, sembrerà di viaggiare in limousine.

Da Cupertino, gli sviluppatori, i tecnici e gli ingegneri hanno fissato il 2025 come data per il lancio del veicolo firmato Apple. Progetto che, in questi anni, ha mostrato molti passi in avanti, soprattutto grazie alla realizzazione di “una suite di sensori, di software per i sistemi di guida autonoma e, soprattutto, di microprocessori”. In particolare, i microprocessori sono stati progettati e realizzati dagli stessi ingegneri che si sono occupati dei chip per iPhone, iPad e Mac. Sono “chip neurali in grado di gestire l’intelligenza artificiale necessaria per la guida autonoma”. Tuttavia, la data di lancio della Apple Car fissata per il 2025 non convince proprio tutti. Gli stessi sviluppatori del progetto mostrano scetticismo. E i dubbi riguarderebbero proprio la sicurezza. Infatti, ancora Bloomberg ha annunciato come gli sviluppatori di Cupertino stiano lavorando, perché il veicolo Apple sia dotato di “sistemi di protezione superiori a quelli della Tesla o della Waymo, nonché dispositivi di backup, da attivare per evitare situazione di stallo o blocco dei sistemi informatici”.

Trattandosi di un lavoro complesso e strutturato, Bloomberg ha anticipato che Apple è alla ricerca di un “esperto ingegnere meccanico per guidare lo sviluppo di sistemi con funzioni critiche per la sicurezza e di programmatori software per l’interazione umana con la tecnologia autonoma”. Per di più, il colosso di Cupertino ha inserito in organico alcune figure professionali note, tra cui CJ Moore, ex sviluppatore del programma per la guida autonoma su Tesla, uno specialista della Volvo, un dirigente Daimler e ingegneri di Karma Automotive, General Motors e altri brand nel settore auto. Infine, sul versante della produzione, le indiscrezioni di qualche mese fa hanno trovato fondamento. Apple, infatti, appare disposta ad affidarsi ad una partnership esterna, con Hyundai in pole position.

Syrus

Exit mobile version