Scopriamo OASIS di “Ready Player One” – Su Netflix

Scopriamo OASIS di “Ready Player One” – Su Netflix

02/06/2020 0 Di miriampaterna

Arriva su Netflix dal primo giugno l’ultimo capolavoro di Steven Spielberg. Il nostro caro regista è sempre stato avanti coi tempi, basti pensare ad “Incontri ravvicinati del terzo tipo” del 1977 oppure il famosissimo “Jurassic park” del lontano 1997. È sempre stato un visionario, ma questa volta è riuscito a spingersi ancora oltre!

Scopriamo insieme “Ready Player One“, il cui titolo è un riferimento tutt’altro che casuale, infatti fa omaggio alle scritte che comparivano una volta finita la selezione di un personaggio in un videogioco dagli anni ’70-’80 fino ad oggi. E nel film stesso, che da adesso è presente su Netflix, ci saranno innumerevoli riferimenti, non solo a videogiochi, ma anche a Film, Cartoni, Serie tv e Manga, un’immersione dalla testa ai piedi!

Questi riferimenti vengono chiamati “Easter Egg” (letteralmente “Uovo di Pasqua”) ed il nostro amato Spielberg non si è di certo risparmiato: scene con Super Man, il Millenium Falcon (la famosa navicella spaziale di Star Wars), Minecraft, una scena di combattimento con MechaGodzilla (la versione robot del colossale dinosauro) contro Il Gigante di Ferro e Gundam, e tanti tanti altri!

La pellicola è ambientata nell’anno 2045 e da quello che ci viene mostrato non sembra che ci siano stati grandi progressi dal punto di vista tecnologico: veniamo subito proiettati all’interno di una baraccopoli, un insediamento urbano sviluppato in verticale, sovraffollato e pieno di lamiere, tubi, travi e vere e proprie discariche di automobili. Niente macchine volanti o navicelle spaziali insomma, è il nostro protagonista, Wade Scott, che ci spiega quello che è successo: l’umanità è stata sconfitta dalla sovrappopolazione e dall’inquinamento e il modo che ha scelto per risolvere il problema è stato semplicemente guardare da un’altra parte. Ma da quale parte?

(La baraccopoli di Ready Player One)

Indossiamo una sofisticata maschera VR e veniamo proiettati in un mondo virtuale quasi indistinguibile dalla realtà, dove il nostro Wade è in realtà (o per finta) Parzival, il suo avatar. Scopriamo OASIS, un universo di intrattenimento digitale senza confini, gratis, senza quote da pagare, “un posto dove il limite della realtà è la tua immaginazione”, dice Wade, che è diventato il nostro narratore: “Si può fare tutto, andare ovunque”, “sci sulle piramidi, arrampicata sull’Everest con Batman” e poi “Un casinò grande quanto un pianeta”. Insomma, le cose da fare sono davvero infinite!

Ma scopriamo anche che in OASIS non facciamo solo quello che vogliamo, ma possiamo essere quello che vogliamo. Ed è proprio per questo che le persone decidono di rimanere. Perché in un futuro così lontano e vicino al collasso si vede ancora un barlume di speranza. Una speranza minacciata però da grandi associazioni che mirano a monopolizzare e monetizzare il nostro mondo digitale. E sarà compito di Parzival riuscire a fermare una di queste, la multinazionale IOI.

Ed adesso anche tu sei pronto a scoprire Oasis su Netflix e ad immergerti dentro Ready Player One in un mix improbabile, ma allo stesso tempo stupefacente, di fantasia pura!