Site icon Syrus

Tipi di firma digitale e come usarle

tipologie firma digitale come usarle

In un periodo che ha visto la diffusione dello smart working con la conseguenza di dover svolgere la maggior parte delle proprie mansioni da remoto è stata data una fortissima spinta alla digitalizzazione e a tutti gli strumenti con i quali si è potuto ottenere la continuità operativa. In questo contesto, una delle soluzioni più utilizzate è senz’altro la firma digitale. La firma digitale non è altro che l’equivalente elettronico della firma autografa e con essa viene garantita ai documenti: integrità, autenticità e validità legale.

Cos’è la firma digitale

La firma elettronica è uno strumento che consente di firmare un documento digitalmente. Parlare di firma digitale qualificata equivale in tutto e per tutto ad una firma autografa tradizionale ed ha lo stesso valore legale, in quanto è garante sia di integrità che di identità. Ci sono varie estensioni di formato con cui viene effettuata la firma digitale e sono:

Tipi di firma digitale e come utilizzarle

Firmare un documento digitalmente è molto semplice, basta aprire il software, selezionare il file e seguire tutta la procedura indicata. Ci sono diversi modi in cui si può apporre la firma digitale e che analizzeremo insieme qui di seguito:

firma digitale univoca su più file: questa funzione è molto utile e consente di firmare più documenti contemporaneamente. È una “scorciatoia” che permette, ad esempio, di firmare una serie di allegati senza la necessità di elaborarli uno per volta.

firma digitale multipla parallela: grazie a questa funzione è possibile firmare un singolo documento da parte di più persone. La sua utilità è quella di co-firmare un documento nella quale il contenuto deve essere intestato a più soggetti. Parliamo, ad esempio, di un verbale, nel quale il consiglio di amministrazione (formato da più persone) ha la necessità di siglare un documento con la certezza che non vi è stata effettuata alcuna modifica nei singoli passaggi.

controfirma: strumento molto simile alla firma parallela ma anche se si tratta di una firma multipla ci sono alcune sostanziali differenze. Ad esempio, la controfirma non certifica la bontà dei contenuti in quanto il documento è stato certificato soltanto dal soggetto che lo ha firmato originariamente.

Pertanto, la responsabilità dei contenuti del documento, è da attribuire al titolare firmatario del documento.

Ti consiglio di leggere anche…

Guida Adobe ufficiale per inserire online una firma digitale su documento PDF

I consigli di InfoCert per scegliere al meglio la propria firma digitale

Come personalizzare la firma di Gmail aggiungendo un’immagine

Syrus

Exit mobile version