Site icon Syrus

Windows 11 Pro richiederà un account Microsoft per funzionare

L’accesso ad Internet e il possesso di un profilo Microsoft sono i due requisiti essenziali richiesti anche da Windows 11 Pro, con l’obiettivo di terminare la prima configurazione. Ad annunciare la notizia è stata la stessa compagnia di Redmond, in un post di aggiornamento per la presentazione della nuova “build Insider” del sistema operativo targato Microsoft. Pertanto, anche Windows 11 Pro si mette in scia e indica come requisiti essenziali per la fruizione della versione Pro quelli già previsti per l’edizione Home. Ma è utile precisare che il possesso di un account Microsoft è necessario soltanto se la configurazione riguarda un device per uso personale, mentre la connessione ad Internet è richiesta solo per la prima configurazione oppure se si lavora per account aziendali. Inoltre, questi requisiti verranno nuovamente richiesti per il lancio delle prossime build Insider, seppur non sia chiaro ancora quando arriveranno nel canale stabile. Si ipotizza, comunque, che il lancio ci sarà con l’arrivo del prossimo “major update”.

Fin dal suo lancio, Windows 11 Home ha chiarito come i requisiti essenziali per il suo uso fossero legati al possesso di un profilo Microsoft e di una connessione ad Internet. Tuttavia, ci sono alcune strategie da poter mettere in pratica, con l’obiettivo di ovviare a queste due condizioni ma, fino a questo momento, il colosso di Redmond ha sempre cercato di bloccare queste scorciatoie. Dal canto suo, la Microsoft non ha illustrato i motivi per i quali applicare questi stessi requisiti anche all’edizione Pro. Tuttavia, i ben informati hanno affermato che questi criteri verranno estesi anche ai settori professionali/aziendali, per cui diventerà necessaria una procedura di prima configurazione personalizzata. Ma la novità coinvolgerà unicamente i nuovi dispositivi, poiché i device caratterizzati già da una precedente configurazione non dovranno passare ad un profilo Microsoft.

Presentato ufficialmente lo scorso ottobre, Windows 11 si declina secondo due differenti versioni: quella classica, denominata Home, e quella più completa, Pro. Le due versioni presentano alcune importanti differenze. La più grande ed importante differenza riguarda i servizi messi in campo dai due servizi targati Microsoft. Infatti, la versione Pro offre un complesso di servizi professionali che, di certo, un uso domestico non richiederebbe. Windows 11 Pro è dotato di un archivio di oggetti sulla rete, denominato tecnicamente “active directory” e di uno di gestione degli utenti. Questo, invece, prende il nomee di “Group policy”. Infine, a differenza della versione Home, Windows 11 Pro è dotato anche della “virtualizzazione con Hyper-V per creare macchine virtuali”.

Syrus

Exit mobile version