Bitcoin Bitcoin -0.49% $43057.75
-0.49%
23715.91 BTC $810439671808.00

Come riconoscere profili fake e truffe varie su Tinder

Come riconoscere profili fake e truffe varie su Tinder

03/03/2021 0 By miriampaterna

In un periodo in cui gli incontri nella vita reale sono sempre più difficili e meno frequenti, per fortuna la tecnologia ci viene incontro anche in quest’ambito. Sono già popolari infatti da molti anni ma ancor più nell’ultimo periodo delle applicazioni di incontri, tra le quali la più famosa che troviamo è sicuramente Tinder. Se non la conosci, si tratta di una celebre applicazione per telefoni che permette di iniziare legami romantici o semplicemente conoscere persone telematicamente che poi un giorno potrebbero diventare importanti anche nella vita reale. 

Tuttavia, esistono purtroppo anche numerosi malintenzionati su questo tipo di applicazioni, che ingannano gli utenti con profili falsi, truffe, spam e quant’altro. Fortunatamente, esistono delle precauzioni che puoi prendere per non cadere in questi inganni: continua a leggere questo articolo se vuoi avere consigli a riguardo e se vuoi sapere anche tu come riconoscere profili fake e truffe varie su Tinder!

  • Come riconoscere i profili falsi su Tinder
  • Come riconoscere spam e truffe su Tinder
  • Come proteggersi dalle truffe su Tinder

Come riconoscere i profili falsi su Tinder

Spesso, i malintenzionati si nascondono su Tinder dietro dei profili fake, ovvero delle false identità per non essere rintracciati durante le loro truffe o inganni. Non sempre è facile riconoscerli, ma per fortuna esistono dei comportamenti frequenti in chi utilizza questi stratagemmi e quindi siamo qui per indicarteli, in modo da saperli riconoscere preventivamente ed evitarli.

Molto spesso, ad esempio, i profili falsi chiedono di cliccare su collegamenti esterni nelle biografie, attraverso dei link dalla forma come “Se vuoi maggiori informazioni su di me clicca qui” o “Visita il mio sito web per conoscermi meglio”. Non sempre i link sono truffe, ma se hai un dubbio sulla sua autenticità è meglio non cliccare e, in caso, cercare personalmente sul motore di ricerca informazioni sulla persona in questione.

Un altro modo che potrebbe aiutare a riconoscere dei profili falsi è la presenza, all’interno del loro account, di pochissime foto (o una sola) o di foto particolarmente ricercate e dall’aspetto professionale, che potrebbero aver rubato dal web.

Il modo più sicuro per non cadere nei tranelli dei profili falsi è sicuramente quello di controllare di avere amici o interessi in comune, magari da Facebook o altri mezzi condivisi.

Come riconoscere spam e truffe su Tinder

Oltre ai profili falsi, su Tinder sono presenti molte truffe anche attraverso degli spambot, che spesso si riconoscono perché rispondono ai messaggi in maniera più che tempestiva: queste risposte in pochi millesimi di secondo servono infatti ad adescare rapidamente gli utenti ma è poco credibile che derivino da una persona reale. Tuttavia, anche questo non è un procedimento del tutto affidabile, poiché alcuni bot hanno affinato le capacità e riescono appositamente a ritardare di alcuni minuti le risposte, per non destare sospetti. 

Se quindi hai un dubbio, prova ad inviare un messaggio senza senso al profilo sospetto e, se questo ti risponderà in modo normale come se avessi inviato un messaggio di senso compiuto, potrai avere la certezza che si tratta di una risposta generata in modo automatico

Come proteggersi dalle truffe su Tinder

Infine, è bene sapere che i profili falsi e gli spam su Tinder hanno spesso come obiettivo ultimo quello di truffare gli utenti: non fidarti quindi di quegli utenti che ti chiedono di abbandonare subito l’app per parlare su qualche altro sito; non cliccare mai sui link che  ti vengono inviati con questi scopi quindi e, soprattutto, non accettare mai richieste di bonifico o di consegna dei dati personali. Spesso, potrebbero infatti chiederti di indicargli il tuo indirizzo di posta elettronica o di casa per spedirti un regalo, ma non fidarti assolutamente. O, peggio ancora, potrebbero proporti un gioco a premi in cui sono necessarie delle informazioni personali: non fidarti, di nuovo, perché nel 99% è una truffa.