Come scrivere un articolo per un blog

Come scrivere un articolo per un blog

Avete appena creato un blog ed è arrivato quindi il momento di creare dei primi contenuti per dare finalmente vita a questo vostro progetto. Il problema è che non sapete esattamente come fare a renderli ben strutturati ed interessanti per il pubblico? Non preoccupatevi, perché in questo articolo vedremo insieme qualche consiglio da poter seguire per riuscire a scrivere un articolo per un blog.

Sapere a chi si scrive

È di fondamentale importanza capire a chi vi volete rivolgere prima di scrivere un determinato articolo. Se il vostro target è un pubblico giovane, userete un determinato linguaggio, che invece non userete se vi state rivolgendo ad un pubblico che ha più esperienza nel campo di ciò che state scrivendo.

Sapere a chi vi rivolgete è importante per capire come scrivere qualcosa e quali parole utilizzare. Questo perché ciò che scrivete deve catturare l’attenzione del lettore, e se non capisce ciò che scrivete, semplicemente cercherà le sue informazioni altrove.

Titolo

Il titolo è ciò che più di tutto cattura l’attenzione al momento della ricerca online. È quello che deve riuscire ad incuriosire e ad invogliare il lettore a scegliere il vostro articolo, aprirlo e leggerlo. Tutto questo deve accadere in pochi secondi, e per questo motivo, il titolo deve essere accattivante e attirare così la curiosità del lettore nel primo istante in cui lo legge. Un esempio? Uno dei titoli più accattivanti è proprio il “Come fare”, esattamente come quello usato per questo articolo.

Corpo

Adesso che il titolo è riuscito a catturare l’attenzione del vostro lettore, è importante non deluderlo. Per questo bisogna lavorare sul corpo, ossia il contenuto vero e proprio del vostro articolo. Ciò che l’utente leggerà dovrà tenerlo incollato allo schermo fino alla fine.

Per poter fare ciò, potreste iniziare con un’introduzione di ciò che gli spetterà andando avanti, confermando ciò di cui avete dato l’idea nel titolo. Quindi spiegate a grandi linee ciò di cui parlerete e perché. Non deve essere molto lunga come premessa, ma deve essere ben coincisa e che vada dritta al punto.

Dopo c’è l’articolo vero e proprio, quindi scrivete dell’argomento che avete scelto, dandogli però una struttura coerente e un filo logico da seguire. Prima di cimentarvi nella scrittura del testo, preparatevi dunque uno schema o una scaletta da seguire degli argomenti che volete affrontare nel testo.

Per scrivere il body, ossia il corpo, dovete cercare di non usare frasi troppo lunghe e complesse e non fare troppi giri di parole. In questo modo non farete altro che confondere il lettore, costringendolo a rileggere la stessa frase due volte.

Sottotitoli

Scrivere un testo molto lungo senza nessuna pausa visiva, a poco a poco diventa stancante per il lettore. A differenza della carta stampata, lo schermo di un computer o di uno smartphone affatica di più la vista, per cui qualche elemento visivo che stacchi un po’ dal testo scritto non farà altro che aiutare l’utente ad andare avanti nella lettura senza troppi problemi.

Un blocco unico di solo testo diventa un problema anche per l’orientamento dell’utente all’interno del testo stesso. Infatti, di solito online non si legge un testo per intero, ma si tende a cercare direttamente l’informazione che serve. E se il lettore non riesce a trovare in modo immediato ciò di cui necessita, molto probabilmente uscirà dal vostro sito e cercherà quell’informazione da un’altra parte.

Per questo è importante introdurre nel corpo dell’articolo dei sottotitoli, che spezzino la continuità del testo e che rendano più chiara la struttura dell’articolo. Anche qui, come per il titolo, è consigliabile utilizzare dei sottotitoli che siano accattivanti, così da mantenere attiva la curiosità del lettore.

In questo caso dovrete scegliere tra le titolazioni, o heading, disponibili, ossia H2, H3, H4, H5 o H6.

Grassetto

Proprio perché il lettore molto spesso non leggerà il testo per intero, è consigliabile utilizzare il grassetto per sottolineare i concetti fondamentali. L’utente, infatti, scorrerà il testo velocemente alla ricerca delle parole chiavi, e per questo è meglio segnalarle in anticipo con il grassetto.

Immagini

Sempre per lo stesso motivo per cui è consigliabile utilizzare dei sottotitoli, è bene inserire all’interno del body anche qualche immagine esplicativa di ciò di cui state scrivendo.

Le immagini e il testo devono lavorare insieme. L’uno deve essere da supporto all’altro. Per questo scegliete delle immagini che siano pertinenti con ciò che avete scritto, altrimenti creerete soltanto ambiguità e disorientamento nel lettore.

Link

Per rendere il vostro articolo più affidabile agli occhi del lettore, è bene inserire almeno un link al suo interno. Può essere un link esterno che riporta ad altri siti, un link interno che riporta ad un altro articolo del vostro blog. Però l’importante è che ci sia, soprattutto se menzionate direttamente determinati servizi o aziende. Questo, infatti, può essere un modo per far vedere al lettore che ciò di cui scrivete non è una cosiddetta fake news, ma che è qualcosa di vero e verificabile.

Leggi anche: