I tuoi dati sono preziosi per le VPN, tienilo a mente prima di sceglierne una

I tuoi dati sono preziosi per le VPN, tienilo a mente prima di sceglierne una

11/10/2022 0 By fogliotiziana

Quando si naviga in Internet non si è esenti dagli attacchi informatici, furto di dati o semplicemente dalla fuga di informazioni personali. Per evitare ciò si può prendere in considerazione alcuni suggerimenti e uno di questi è utilizzare una VPN, soprattutto durante la navigazione su reti pubbliche. Ma oggi sono ancora sicure? Una VPN può raccogliere dati personali e venderli?

I tuoi dati sono molto preziosi per le VPN

Le pagine che visiti possono registrare determinate informazioni sul tuo conto. Ad esempio, dove ti trovi, quale dispositivo stai utilizzando o quanto tempo trascorri su un sito. Questi dati sono utilizzati a fini statistici, anche per migliorare i servizi offerti ai clienti. Ogni volta che navighi in Internet, lasci una sorta di traccia, in un modo o nell’altro.

Alcune VPN possono raccogliere dati, creando un record dei siti visitati, delle reti che utilizzi per navigare, della tua posizione, ecc. Con questi dati in mano quindi, possono creare un profilo, saperne di più su di te, sui tuoi gusti, i tuoi interessi e in generale informazioni che potrebbero interessare altre aziende in modo da trarne profitto.

È pericoloso? La risposta è “ni”. Anche usando una VPN che raccoglie e vende i tuoi dati non significa che la tua sicurezza sia a rischio, ma lo è la tua privacy.

Come evitare i rischi quando si utilizza una VPN

Quindi cosa puoi fare per evitare di correre inutili rischi quando usi una VPN? Esistono numerose VPN, sia gratuite che a pagamento. Non tutte però, funzionano ugualmente bene o sono sicure allo stesso modo quando si tratta di protezione dei dati personali sulla rete. Il nostro consiglio è di evitare le VPN gratis.

1. Fai attenzione ai registri delle VPN

Ogni volta che installi una VPN, assicurati che non conservi Registri di Connessione e i Registri di Utilizzo. I primi possono contenere informazioni sull’indirizzo IP del dispositivo, sugli indirizzi IP del server della VPN a cui ci si connette, sulle volte che ci si connette e disconnette dal servizio di VPN, compresa la mole dei dati utilizzati quando connessi; i Registri di Utilizzo invece possono contenere informazioni sui siti web visitati, sui file scaricati e sui software utilizzati.

ExpressVPN e NordVPN sono i migliori servizi di VPN no-log al mondo, poiché non registrano indirizzo IP, cronologia di navigazione, destinazione del traffico o metadati e richieste DNS.

2. Aggiorna il sistema operativo

È importante inoltre, proteggere il dispositivo. Questo tipo di applicazioni, infatti, possono sfruttare vulnerabilità e bug esistenti. Per questo motivo, è necessario quindi aggiornare il sistema e correggere qualsiasi tipo di vulnerabilità. Inoltre, installa un buon antivirus che ti protegga da software indesiderati.

3. Le VPN non ti proteggono da virus, Trojan e malware

È bene ricordare che, una VPN non funziona come un programma antivirus… Protegge il tuo indirizzo IP e cifra la cronologia Internet, ma non ti mantengono al sicuro se per esempio visiti dei siti di phishing o scarichi file compromessi. In definitiva quindi, quando usi una VPN non devi mai dimenticare che sei comunque esposto al rischio di Trojan, malware, bot, spyware, ecc.

Ti consiglio di leggere anche…

Perché un VPN a pagamento è meglio di una rete VPN gratuita

Come utilizzare una VPN sul tuo iPhone e iPad

Come guardare Amazon Prime Video utilizzando una VPN