Il Governo cinese pubblica delle linee guida per prepararsi all’invasione delle intelligenze artificiali

Il Governo cinese pubblica delle linee guida per prepararsi all’invasione delle intelligenze artificiali

09/11/2021 0 By vanexa95

L’intelligenza artificiale (IA) è una disciplina che studia da diverse prospettive l’evoluzione della macchina verso delle caratteristiche considerate proprie degli esseri umani. Nel mondo orientale l’immaginario collettivo è sempre stato particolarmente attento a queste innovazioni informatiche e tecnologiche che possono influenzare lo stile di vita della comunità per questo non sorprende che il Comitato Professionale Nazionale per la Governance dell’Intelligenza Artificiale di Nuova Generazione ha emanato il “Codice Etico di Nuova Generazione dell’Intelligenza Artificiale”, reso pubblico il 26 settembre tramite il sito web del Most (ministero cinese della scienza e della tecnologia).

Il documento è composto da 25 articoli, suddivisi in quattro capitoli che mostrano i dettami etici del governo cinese.

In particolare viene ribadito che l’IA debba rispettare i principi, gli interessi, i diritti dell’umanità e nazionali. Va sottolineata la questione della responsabilità: secondo il codice infatti l’essere umano è il soggetto ultimo responsabile in tutti gli aspetti del ciclo di vita della macchina e quindi i ruoli di ciascun soggetto devono essere ben definiti e organizzati.

Risulta importante l’argomento dell’equità sociale e la volontà di evitare problemi di pregiudizi o discriminazioni lasciando comunque libera la scelta ai cittadini di poter utilizzare l’IA ma anche di farne a meno senza nessuna ripercussione.

Altro tema trattato è quello della privacy. I dati sono essenziali per la ricerca ma il loro utilizzo deve essere trasparente e non deve ledere la libertà individuale. Bisogna tutelare i diritti e gli interessi degli utenti rendendoli anche soggetti consapevoli.

La politica generale è comunque quella di un incoraggiamento negli studi e nella ricerca, accanto alla convinzione della forza dell’etica individuale del singolo scienziato e degli organi rappresentativi, a cui è lasciata la facoltà di creare e far rispettare dei propri codici etici. Sono invogliate le discussione e i feedback.

Sicuramente il governo di Pechino è tra i più attivi sul tema IA e i suoi interessi risiedono sia nella grande fetta di mercato che nascerà con lo sviluppo progressivo dell’intelligenza artificiale sia nei rischi sociali e culturali che esso comporta.