Il robot Volkswagen che ricarica le auto elettriche

Il robot Volkswagen che ricarica le auto elettriche

17/01/2020 0 Di Redazione

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una grande espansione nel mercato delle quattro ruote delle auto elettriche. Di solito esse si ricaricano grazie a delle colonnine fisse installate in alcuni punti delle città. Ma avete mai pensato alla possibilità di portare il sistema di ricarica all’auto e non viceversa? Ebbene, questa è una possibilità che potrebbe molto presto diventare realtà, anche se per ora sembra essere solamente un prototipo.

Si tratta di una nuova invenzione pensata dalla casa automobilistica tedesca Volkswagen, che ha in serbo, per tutti coloro che posseggono un’auto elettrica, un nuovo sistema di ricarica mobile. Questo sistema è composto da due unità, da un dispositivo che accumula energia e da un robot.

Volkswagen si sta impegnando molto per migliorare le modalità di ricarica delle auto elettriche, tant’è che insieme ad altri produttori fa già parte del consorzio Ionity, che ha come obiettivo quello di realizzare 400 stazioni di ricarica ultrarapida in tutta Europa.

Ma come funzionerà questo robot? Ci sarà una serie di accumulatori, che possono contenere fino a 25 kWh. Ogni cliente potrà chiamare il robot tramite un app apposita dal proprio smartphone. Una volta chiamato, il robot arriverà a destinazione portando con sé il dispositivo di ricarica, in grado di ricaricare rapidamente fino a 50 kW. Ma non sarà solo in grado di portare il dispositivo di ricarica, ma anche di collegare la spina e aprire lo sportello di ricarica dell’automobile. E inoltre, nel frattempo che si completi la ricarica di un veicolo, potrà spostarsi per raggiungere un altro mezzo presente nel parcheggio che necessita di essere ricaricato, e poi tornare a prendere il dispositivo di ricarica a ricarica completata. Per potersi muovere liberamente nel parcheggio senza incontrare ostacoli, il robot è dotato di sensori e scanner.

Quindi il guidatore non dovrà più parcheggiare in un punto preciso, né aspettare che la postazione si liberi, ma sarà il robot a raggiungere l’auto. E se le dimensioni del parcheggio lo consentono, verranno messi a disposizioni più robot che potranno effettuare più ricariche contemporaneamente.

Questo potrebbe avere grandi vantaggi economici, poiché non si avrà più bisogno di installare una rete di ricarica fissa, che è anche più costosa. E inoltre si andrebbe anche a risolvere un grande problema legato al fatto che, molto spesso, i punti di ricarica non sono utilizzabili immediatamente, perché sono occupati da altre auto che stanno usufruendo della ricarica loro stesse, oppure perché non sono nemmeno automobili elettriche, ma i proprietari usano comunque quei posti per la sosta prolungata del proprio veicolo senza averne alcun diritto.

Anche se per ora rimane solo un prototipo, l’azienda tedesca è convinta del fatto che si potrebbe trasformare in realtà abbastanza rapidamente, anche se non si ha ancora una data ufficiale del lancio sul mercato di questo nuovo sistema rivoluzionario