Project Libra: la criptomoneta di Facebook

Project Libra: la criptomoneta di Facebook

04/05/2019 0 Di Redazione

Facebook avrebbe investito 1 miliardo di dollari su un progetto di creazione di una nuova criptomoneta da far utilizzare agli utenti del suo social network. La notizia arriva dal Wall Street Journal e pare che il progetto abbia anche un nome, “Project Libra”, e si trovi in uno stato avanzato di sviluppo. L’azienda capitanata da Mark Zuckeberg non ha fatto nessun annuncio ufficiale ma, in passato, aveva più volte dichiarato di corteggiare l’idea di un proprio metodo di pagamento che non avrebbe bisogno delle carte di credito e di altri esercenti per eseguire le transazioni.

I giornali americani hanno approfondito l’argomento, trovando delle informazioni un pò troppo coincidenti, ad esempio, Facebook di recente ha implementato la propria crittografia per tutelare la sicurezza sulla transazione dei dati, ed inoltre, ha assunto l’ex numero uno di Paypal David Marcus e gli ha messo a disposizione 50 ingegneri, così,  facendo uno più uno, i giornalisti hanno lanciato l’indiscrezione della criptomoneta che si starebbe progettando in casa Facebook. La quale addirittura, a differenza del Bitcoin, non sarebbe soggetta alle fluttuazioni del valore, divenendo una moneta stabile (“stablecoin”) garantita da una valuta reale. Gli utenti di Facebook oggi possono scegliere tra diverse applicazioni per gestire i propri pagamenti, offerte da Paypal, Mastercard, Visa ed altri esercenti. Un sistema di pagamento nativo su Facebook permetterebbe di “bypassare” i limiti imposti dalle carte di credito, come ad esempio quelli relativi sulla maggiore età, e di gestire in casa l’intero processo di transazione finanziaria. Da “Project Libra” potrebbe nascere così una criptomoneta stabile, potente ed utilizzabile anche su altre piattaforme, non solo Whatsapp e Instagram, ma anche su shop online collegati a Facebook, si legge da qualche parte, sulla stessa Amazon. Ad aver guadagnato su questa indiscrezione è stato, prima di ogni altro, il mercato delle criptomonete tradizionali: come riportato da Criptobriefing, la capitalizzazione del mercato dei Bitcoin nelle ore successive alle notizie su “Project Libra” ha sfiorato i 100 mila miliardi di dollari, 100 “billions”, come dicono gli americani.