Canyon Future Mobility Concept: la citycar elettrica a pedali

Canyon Future Mobility Concept: la citycar elettrica a pedali

18/09/2020 0 Di giuliamercurio

Il produttore di biciclette Canyon ha presentato il Future Mobility Concept, un veicolo elettrico che può essere guidato sia in auto che in bicicletta.

Secondo Canyon, il concetto ha le tradizionali quattro ruote e gli aspetti a prova di intemperie di un’auto vera e propria, ma funziona più come una bicicletta elettrica.

L’area di seduta può essere sigillata, proteggendo il guidatore da elementi esterni.

Il produttore di biciclette Canyon ha presentato il Future Mobility Concept, un veicolo di concetto sostenibile che può essere guidato sia in auto che in bicicletta.

Canyon ha collaborato con l’Università Tecnica di Aquisgrana in Germania per la progettazione, e il prodotto finale di questo lavoro di squadra ha portato alla combinazione di una bicicletta elettrica e di un’auto che può andare nella pista ciclabile quando il traffico nella corsia dell’auto è troppo elevato.

Il nuovo concetto di Canyon a quattro ruote è stato progettato per combattere la crescente congestione del traffico e i problemi di inquinamento del mondo. Progettando un veicolo concept che sia al tempo stesso a basse emissioni e in grado di superare i problemi di mobilità prevalenti in entrambi i metodi di trasporto – auto e i suoi inevitabili problemi di traffico, e biciclette e la sua mancanza di impermeabilità alle intemperie – Canyon è stata in grado di progettare un veicolo versatile che ricorda una bicicletta reclinata.

Il veicolo utilizza un design leggero della bicicletta in combinazione con le tradizionali quattro ruote e la carrozzeria a prova di intemperie che si trovano su tutte le auto.

Nonostante i punti di ispirazione tratti sia dalle biciclette che dalle auto, il concept vehicle funziona, secondo il suo costruttore, in modo più simile a una bicicletta elettrica che a un’auto vera e propria.

L’area passeggeri – chiamata “capsula” – può essere sigillata, proteggendo il conducente dagli elementi esterni.

Tuttavia, come una cabriolet, il coperchio della capsula può essere leggermente aperto in “modalità aperta” per avere aria fresca durante la guida.

Dietro l’autista c’è anche spazio che può fungere come bagagliaio o per un bambino.

Un apposito supporto per smartphone si trova tra le gambe del conducente. Il telefono può quindi essere utilizzato per la navigazione, o sincronizzato al veicolo per il controllo delle sue “funzioni principali”, secondo il suo produttore.

Per realizzare le capacità della doppia corsia per bici e auto, i limiti di velocità del veicolo di concetto possono essere commutati tra la modalità “strada” e la modalità “bici”.

Le funzioni del veicolo assomigliano a quelle di una bicicletta reclinata, secondo Canyon.

Il Future Mobility Concept utilizza lo sterzo a leva laterale con due joystick sul lato destro e sinistro del guidatore, rispettivamente.

Come ogni bicicletta, il guidatore deve pedalare per far avanzare il veicolo.

In totale, il veicolo di concetto – che è alimentato da una batteria ricaricabile da 2.000 Wh – ha un’autonomia minima prevista di circa 93 miglia, anche se il suo costruttore sostiene che questa autonomia potrebbe raddoppiare.

Come ogni auto tradizionale, il concept driver è dotato di luci anteriori e posteriori, oltre che di tergicristalli.

Per motivi di sicurezza, il veicolo con struttura a capovolgimento è dotato di cintura di sicurezza e ammortizzatori anteriori.

Secondo Canyon, questo è l’inizio dell’aumento degli sforzi pianificati dalla società nella sua sezione “mobilità urbana”, e Canyon prevede di svelare in futuro biciclette più orientate all’ambiente urbano.
Leggi di più sulle auto elettriche quì.

Leggi anche: