Come accedere a un telefono Android con lo schermo rotto per recuperare i dati

Come accedere a un telefono Android con lo schermo rotto per recuperare i dati

Se lo schermo di un telefono Android si rompe, tutti i contenuti presenti in memoria diventano inaccessibili e non fruibili da parte dell’utente. Tuttavia, non bisogna disperare perché, applicando differenti strategie e ricorrendo a soluzioni alternative, è possibile comunque accedere a un telefono Android con lo schermo rotto e recuperare tutto il materiale che vi si trova archiviato, conservato e memorizzato.

Per accedere a un telefono Android con lo schermo rotto, senza toccarlo per non tagliarsi o perché il danno è così grande che lo smartphone non risponde comunque al tocco, è possibile procedere per tentativi:

1. Con un adattatore OTG

Un adattatore On – The – Go (OTG), che consentirà di controllare il telefono al pari di un mouse. L’adattatore On-the-Go è dotato di due estremità: una si collega alla porta USB dello smartphone, l’altra ha un adattatore di tipo USB – A, a cui diventa possibile connettere un mouse.

Dopo aver collegato il telefono al mouse, sarà possibile accedere al telefono Android con lo schermo rotto, ma senza toccare lo schermo. Tuttavia, è importante sottolineare che non tutti gli smartphone Android sono compatibili con l’adattatore OTG. Pertanto, in alternativa, qualora il danno sullo schermo non risulti eccessivamente grave, l’utente potrebbe pensare di ricorrere ad una sottile pellicola protettiva in vetro temperato. Essa consentirà di usare il telefono, recuperare i contenuti memorizzati, effettuare il backup, ma senza tagliarsi.

2. Attivando il Debug USB

Una seconda alternativa utile per accedere a un telefono Android con lo schermo rotto potrebbe essere quella entrarvi attraverso il PC. E, in questo caso, valutare l’attivazione della modalità Debug USB. Il debug USB permette l’interazione tra lo smartphone Android e l’Android SDK (Software Developer Kit), usando un collegamento USB. Usando la procedura del debug USB, il computer trasmette le istruzioni, i comandi, i file e tutti gli altri dati allo smartphone Android.

Allo stesso tempo, il PC è in grado di estrapolare tutte le informazioni necessarie dallo smartphone, tra cui anche i file di registro. Per attivare la modalità di debug USB per accedere a un telefono Android con lo schermo rotto, sarà necessario procedere in questo modo:

  • collegare il telefono Android al mouse USB attraverso un adattatore OTG;
  • sbloccare il telefono con un click del mouse;
  • entrare nelle Impostazioni;
  • accedere al comando Info;
  • cliccare sulla voce Informazioni sul software;
  • identificare il numero di build;
  • cliccare sette volte sulla casella;
  • accedere nuovamente alle Impostazioni;
  • scorrere verso il fondo della pagina;
  • accedere alle opzioni dello sviluppatore;
  • premere l’opzione per attivare il debug USB.

Computer e telefono saranno collegati mediante USB e, proprio dal computer, sarà possibile accedere a un telefono Android con lo schermo rotto, consultare le cartelle, visualizzare tutti i dati salvati e copiarli sul computer.