Come aggiungere metodi di pagamento come PayPal a Google Play

Come aggiungere metodi di pagamento come PayPal a Google Play

La partnership tra PayPal e Google Pay non rappresenta una novità. L’accordo fu annunciato oltre un anno fa ma, da qualche mese, le due società hanno pensato di ampliare il loro rapporto. Infatti, da un po’ di tempo, è possibile usare PayPal come metodo di pagamento anche su Google Play, YouTube e Gmail. Ma, per poter fruire del servizio, sarà fondamentale sapere come aggiungere i metodi di pagamento PayPal a Google Play. Per fare questo, l’utente dovrà seguire alcuni semplici, ma importanti passaggi. Il primo step consiste nell’accedere presso il sito web del Play Store, cliccare su Account, presente nella barra laterale sinistra e, poi, su Aggiungi un metodo di pagamento. Infine, sarà necessario premere su Aggiungi una carta di credito e di debito scegliendo, dunque, come opzione “PayPal”. La medesima operazione va effettuata, qualora l’utente acceda al Google Play Store mediante smartphone Android o iPhone/iPad iOS (accesso attualmente disponibile solo negli Stati Uniti). In questo modo, l’utente potrà acquistare app, libri, musica dal Google Play Store ricorrendo al sistema di pagamento PayPal. Sistema di pagamento attualmente riconosciuto in 22 paesi, tra cui anche l’Italia.

PayPal è una compagnia americana che opera nel settore dei pagamenti online ed è attiva in tutto il mondo. In particolare, permette a tutti i suoi clienti di traferire somme di denaro attraverso Internet e rappresenta un’alternativa elettronica ai classici metodi cartacei, come ad esempio gli assegni. Inoltre, PayPal si occupa delle transazioni effettuate nei diversi shop di e commerce e aste online (ad esempio eBay) e, in cambio dei servizi messi a disposizione, richiede la trattenuta di una tassa per il completamento della transazione. La compagni americana è nata nel 1998, ma inizialmente aveva il nome di Confinity. Negli anni, PayPal è cresciuto sempre di più, arrivando ad essere, oggi, uno dei servizi di pagamento più usati e conosciuti al mondo.

Negli ultimi tempi, infatti, PayPal sta espandendo sempre più la sua attività. Vanta 400 milioni di consumatori e commercianti in oltre 200 mercati, accettando il pagamento con 25 valute differenti. Inoltre, già nel corso della fase più acuta della pandemia, PayPal è entrata nel settore dei “pagamenti contactless”, così da poter operare nelle catene di negozi di grandi dimensioni, sfruttando le potenzialità dei QR Code. E i numeri restituiscono il successo del momento per PayPal, in grado di gestire, nel secondo trimestre dell’anno e per la prima volta da quanto esiste il servizio, oltre 300 miliardi di dollari di pagamenti. Infine, dallo scorso novembre, alcune importanti novità hanno riguardato questo servizio. Infatti, i prezzi per le commissioni PayPal per le transazioni dai Paesi dell’Unione Europea alla Gran Bretagna e viceversa hanno conosciuto un importante incremento a causa dell’aumento delle spese interbancarie.