Site icon Syrus

Come guadagnare su Instagram e Facebook, 6 nuovi modi che ti piaceranno

Strumenti di monetizzazione su Instagram e Facebook

In un post su Facebook, Mark Zuckerberg annuncia una serie di nuove funzionalità per i creator di Instagram e Facebook. L’obiettivo del gruppo Meta è chiaro: continuare a trattenere i creator sulla sua piattaforma consentendo loro di monetizzare più facilmente i loro contenuti.

Le 6 novità per i creatori di Instagram e Facebook

Ecco in sintesi le novità annunciate dal CEO di Meta:

  1. I creator non dovranno condividere le loro entrate con Meta fino al 2024: il gruppo sta posticipando la scadenza di un anno. Inizialmente era previsto che Meta avrebbe ricevuto una commissione dalle entrate del creatore già nel 2023.
  2. Un Marketplace dei creator su Instagram: Meta sta sperimentando un mercato su Instagram in cui i creator possono essere scoperti e pagati e in cui i marchi possono condividere nuove opportunità di partnership.
  3. NFT su Instagram, poi su Facebook: Meta amplia il suo test in modo che più creatori in tutto il mondo possano pubblicare i loro NFT su Instagram (Digital Collectibles). Questa funzionalità sarà presto implementata anche su Facebook, sarà testata in anticipo su un piccolo gruppo di creatori americani. Meta testerà anche gli NFT nelle storie di Instagram con Spark AR.
  4. Monetizzazione estesa dei Reels: il programma Reels Play Bonus sarà aperto a più creatori su Facebook, che potranno pubblicare i propri rulli Instagram su Facebook e monetizzarli.
  5. Accesso a Facebook Stars per più creator: questa funzione consente ai creator di monetizzare i propri video Live, Reels e VOD. ($ 0,01 per una stella inviata da un fan). Meta estende questa opzione a tutti i creator idonei.
  6. Abbonamenti interoperabili tra diverse applicazioni: Meta consente ai creator di fornire ai propri abbonati a pagamento su altre piattaforme (TikTok?) l’accesso a gruppi Facebook riservati agli abbonati.

La monetizzazione dei contenuti, la strategia di Meta per contrastare TikTok

I creatori sono necessari per la sopravvivenza delle piattaforme social, sono quelli che attraggono gli utenti con i loro contenuti. E Meta lo sa bene e fa di tutto per “coccolare” i suoi creator, ma il gruppo di Mark Zuckerberg si scontra in questo momento con il suo principale concorrente: TikTok.

Allora come evitare la “fuga di talenti” verso l’applicazione ByteDance che registra quasi 1 milione di nuovi utenti al giorno? Ciò implica ovviamente la monetizzazione. Meta ha tutto l’interesse a offrire strumenti sufficientemente rilevanti in modo che i creator possano monetizzare i loro contenuti e quindi incoraggiarli a rimanere sulle sue applicazioni principali.

Pertanto, dall’inizio dell’anno, Instagram ha testato gli abbonamenti a pagamento negli Stati Uniti, offrendo un nuovo modo per i creatori di essere pagati. Come funziona? I loro follower possono iscriversi a un abbonamento per accedere a vite riservate agli abbonati e storie esclusive. Possono anche ottenere un badge di abbonato specifico che viene visualizzato accanto al loro nome nei messaggi o nei commenti.

Il formidabile concorrente di Instagram ha anche recentemente lanciato abbonamenti mensili per le vite dei creator di TikTok, prendendo ispirazione dal programma esistente di Twitch. Sempre più adottato, il modello di abbonamento potrebbe anche essere uno degli elementi chiave del successo delle piattaforme social.

Ti consiglio di leggere anche…

Puoi vedere chi ti ha cercato e visitato il tuo profilo su Instagram?

Instagram: come fissare i post in cima al tuo profilo

Facebook e Instagram migliorano i Reels con nuove funzionalità

Syrus

Exit mobile version