Cos’è il doxxing e come chiedere a Google di rimuovere informazioni di contatto dalle ricerche

Cos’è il doxxing e come chiedere a Google di rimuovere informazioni di contatto dalle ricerche

22/02/2022 0 By ceciliascalzo

Che cos’è il doxxing? Il termine doxing, o anche doxxing, è una contrazione della parola “dropping dox”, che in italiano sta per distribuire documenti. Di solito, questa rappresenta un’azione pericolosa con lo scopo di danneggiare una persona presa di mira da un hacker. Nell’atto pratico, infatti, il doxxing è quando il doxxer, cioè un utente di Internet, pubblica i dati personali sensibili di qualsiasi genere, ad esempio l’indirizzo di casa, il numero di cellulare o anche foto di un’altra persona, affinché tutti li possano vedere, senza l’autorizzazione. Le motivazioni alla base del doxing possono essere varie, alcune persone lo fanno per bullismo o per vendetta, altre semplicemente per diventare famosi per le loro opinioni controverse e decidere quindi di attaccare gli oppositori. Comunque sia, a prescindere dalla motivazione il principale obbiettivo del doxxing è quello di intimidire e umiliare la vittima e questo può creare un estremo disagio per le vittime, a volte con catastrofiche conseguenze.

Rimuovere informazioni di contatto dalla ricerca Google a causa di doxxing Ovviamente essere vittima di doxxing e vedere i propri dati condivisi ovunque può essere molto spiacevole e pericoloso. In questo articolo vedrai come fare per richiedere la rimozione di tali contenuti dai risultati di ricerca di Google. Per attivare la richiesta della rimozione, i contenuti devono soddisfare due principali requisiti. Innanzitutto, le tue informazioni di contatto devono essere presenti e inoltre all’interno dei contenuti devono esistere: minacce, esplicite o implicite o inviti all’azione affinché altre persone provochino danni o molestie. Se i contenuti soddisfano questi requisiti, tu o un tuo supervisore potete inviare la richiesta di rimozione di link ai contenuti dai risultati di Google. Ricorda che per procedere con questa operazione in veste di supervisore, devi essere autorizzato spiegando a che titolo hai ottenuto l’autorizzazione per agire per conto di qualcun altro. È inoltre importante sapere che i dati analizzati saranno solamente quelli inviati da te o dal tuo rappresentante autorizzato.

Cosa succede dopo aver inviato la richiesta di rimozione. Una volta inviata la richiesta, ti sarà inviata un’e-mail di conferma per avvisarti della ricezione della richiesta. Successivamente la richiesta viene esaminata e valutata in base ai due requisiti elencati precedentemente. Se all’interno della richiesta non vi fossero informazioni sufficienti per analizzarla, potresti dover inviare maggiori dettagli. In questo caso ti sarà indicato come procedere. Dopodiché in qualunque caso, riceverai una notifica relativa a qualsiasi azione intrapresa. Vale a dire sia in caso di richiesta non soddisfacente e in tal caso ti sarà fornita una spiegazione, sia se i contenuti verranno rimossi.