Le auto elettriche in Italia nel 2020

Le auto elettriche in Italia nel 2020

Le auto elettriche stanno assumendo un ruolo sempre più importante nel mondo delle quattro ruote, e sono considerate un importante rimedio contro lo smog e l’inquinamento.

L’Italia è uno dei tanti paesi in cui questa tendenza delle auto elettriche sta aumentando sempre di più, registrando una grande accelerata, grazie anche agli incentivi statali Ecobonus, un’agevolazione che permette una riduzione di massimo 6 mila euro per uno di questi modelli. Ma a favorire questa corsa all’elettrico contribuiscono anche le nuove norme dell’Unione Europea che, da gennaio, penalizzeranno pesantemente tutte le case automobilistiche che venderanno auto con emissioni medie di anidride carbonica superiore ai 95 grammi per chilometro.

E molte sono le auto che in questo 2020, proprio in Italia, sono pronte ad arrivare su strada, segnando questo anno come l’anno dell’elettrificazione di massa.

Tra le più attese del 2020 c’è sicuramente la Volkswagen ID.3. Ha un motore elettrico da 150 kW, cioè 204 CV. In fase di acquisto si possono sceglie tra diverse tipologie di batterie, con, ovviamente, anche autonomie diverse. Ne abbiamo una da 45 kWh con un’autonomia fino a 330 chilometri, una da 58 kWh con autonomia fino a 420 chilometri, e infine una da 77 kWh con autonomia fino a 550 chilometri. Ha una velocità massima di 160 km/h.

La famosa casa automobilistica tedesca si sta rimboccando le maniche, portando sul mercato un’altra auto elettrica, ossia la Volkswagen e-Up! Quest’ultima è una piccola citycar con motore elettrico da 60 kW, ossia 82 CV. Ha una velocità massima di 130 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 11,9 secondi. Garantisce un’autonomia fino a 257 chilometri, in grado quindi di essere utilizzata per diversi giorni senza nessuna ricarica. La batteria, con una presa a corrente continua da 40 kW, con 60 minuti si ricarica fino all’80 per cento. Per ricaricare le batterie al 100 per centro, con la wallbox a casa e con la stazione di ricarica pubblica con corrente alternata, servono dalle quattro alle cinque ore.

Altro marchio tedesco, Audi, che torna con il suo primo SUV completamente elettrico, l’Audi e-tron. Si tratta di un SUV sportivo con un motore da 408 CV. Raggiunge una velocità massima di 200 km/h e ha uno scatto da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. È dotata di una trazione integrale, avendo la spinta da due motori elettrici, uno su ogni asse. La batteria da 95 kWh, ha un’autonomia che arriva fino ai 446 chilometri, e può essere ricaricata con potenze fino a 150 kW.

Nasce per la città anche l’Honda e del marchio giapponese. Con una batteria da 35 kWh e 200 chilometri di autonomia. Il design degli esterni è giovanissimo e accattivante, mentre quello interno è dominato dagli schermi. È dotata di un motore da 136 CV, ma ci sarà anche una versione da 154 cavalli.

Queste sono solo quattro dei tanti altri modelli pronti ad uscire sul mercato. Diciamo quindi che la produzione e la distribuzione sta aumentando, ma bisogna vedere se anche le vendite saranno destinate ad aumentare, perché in Italia c’è ancora una percentuale bassissima rispetto agli altri paesi di auto elettriche vendute. Questo è dovuto ad un fattore molto importante, e cioè il prezzo delle auto elettriche, che supera di molto il prezzo normale di un’auto a benzina o diesel. Nonostante ciò, comunque si stima che in Italia il mercato di queste autovetture raggiungerà il suo picco nel 2022, quando il loro prezzo riuscirà a scendere. E così, avere un’auto elettrica costerà quanto averne una a benzina.

Leggi anche: