Nuovo update di Telegram con emoji interattive e tante novità

Nuovo update di Telegram con emoji interattive e tante novità

Telegram ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento, offrendo agli utenti tante novità per migliorarne l’esperienza di fruizione.

La prima innovazione ha riguarda le emoji. La piattaforma metteva già a disposizione emoticon animate. Ma, grazie all’update fornito, l’utente potrà contare su emoji ancora più interattive e visibili, in grado di creare effetti a schermo completo. Infatti, sarà sufficiente inviare delle emoticon animate ad una chat privata per visualizzarne poi l’effetto a “schermo intero”. Al momento, quelle disponibili, sono. Più precisamente, si tratta di emoji con dimensioni più grandi del normale che, una volta toccate dal destinatario, si animano a tutto schermo e fanno vibrare il telefono. Inoltre, se entrambi gli utenti sono online al momento del tocco dell’emoji interattiva, l’animazione con vibrazione sarà fruibile su tutte e due gli smartphone in tempo reale.

Per ogni chat e conversazione, poi, sarà possibile scegliere un tema particolare, visibile da entrambi gli interlocutori. Ma potrà essere solo uno; pertanto, si dovrà effettuare una scelta unica, in grado di mettere d’accordo tutte e due le parti. I temi a disposizione sono otto e ciascuno di essi offre sia la versione “diurna”, che quella “notturna”, modificando le impostazioni a seconda del modello prescelto. Telegram ha annunciato che ce ne saranno altri in lavorazione, seppur possano essere impostati solo per le chat di gruppo. Per effettuare la configurazione di un tema, sarà necessario premere sul nome della chat, poi cliccare sui tre puntini e scegliere l’opzione “Cambia Colori”.

Il nuovo aggiornamento Telegram consentirà di visualizzare quali membri di una chat di gruppo avranno realmente visualizzato un messaggio. Ma, al fine di preservare la privacy degli utenti, l’app di messaggistica istantanea conserverà le notifiche di lettura per soli 7 giorni.  Ed ancora, la piattaforma permetterà poi di registrare dirette streaming o video chat, grazie alle quali condividere attimi di vita anche con le persone impossibilitate ad essere in presenza sul posto in quel momento. La registrazione può avere carattere audio o video e audio, ma può essere avviata unicamente dagli amministratori. Qualora questi ultimi scelgano di effettuare anche una ripresa video, dovranno optare per un formato di salvataggio in orizzontale o in verticale. Effettuata la registrazione, poi, il video sarà inserito in automatico nella cartella Messaggi salvati.

E, infine, gli aggiornamenti proposti da Telegram offrono un’altra novità, ma nascosta agli occhi degli utenti. Fino a questo momento, il social aveva fatto uso di Identificativi a 32 bit, disponibili per una cifra pari a 2,1 miliardi. Ma Telegram stava per esaurirli e, grazie al nuovo update, effettuerà il passaggio ad ID a 64 bit. Questo avanzamento potrebbe comportare un rallentamento nella fruizione della chat, poiché il database ha necessità che l’applicazione si sincronizzi con i nuovi ID disponibili.