Puoi giocare al Google Car Simulator su Google Mappe

Puoi giocare al Google Car Simulator su Google Mappe

07/01/2022 0 By Redazione

Tutti conosciamo Google Maps, il navigatore satellitare del colosso di Mountain View, che non solo ci aiuta ad avere il percorso per raggiungere una determinata località e a pianificare i nostri viaggi ma anche, grazie alle funzioni di Street View, ad esplorare qualsiasi località nel mondo dove ci sia una strada praticabile senza fare un passo fuori da casa. Nato nel 2005, il prossimo otto febbraio compirà 17 anni, Google Maps si è evoluto fino a diventare una vera e propria soluzione di navigazione che include tutto, dai percorsi a piedi ai mezzi pubblici, dalla visione dei luoghi in realtà aumentata alle congestioni del traffico, dalle attività commerciali ai monumenti, dalle farmacie agli alberghi. Il tutto è stati reso possibile grazie al continuo sviluppo della Piattaforma di Google Maps che consente agli sviluppatori Web di accedere a moltissime risorse per mostrare agli utenti finali mappe statiche e dinamiche, immagini di Street View, visualizzazioni a 360°, simulare percorrenze e molto altro.

Un simulatore di guida su Google Maps?

Ed è proprio grazie all’utilizzo appropriato delle API (Application Programming Interface) e agli SDK (Software Development Kit, traducibile in italiano come “pacchetto di sviluppo per applicazioni”) che uno sviluppatore, Katsuomi Kobayashi, ha creato una sorta di gioco, un simulatore di guida molto semplice che consente all’utente, utilizzando il proprio browser web e la connessione a internet di guidare sui percorsi reali ricavati, appunto, dalle immagini satellitari di Google Maps. Ora non immaginate di mettervi alla guida di una super car e di vivere una esperienza di guida da pilota esperto. Il simulatore, come detto, funziona nel browser web, e la sua fluidità dipende dalla capacità della scheda grafica di elaborare velocemente i dati che arrivano dalla connessione che dovrà essere altrettanto veloce. Niente volante o joystick, solo le frecce della tastiera e qualche click del mouse per impostare la visualizzazione. Niente scelta di modello, al massimo una berlina o un autobus. Inoltre, poiché “giocheremo” sulle mappe e da soli, non incontreremo altri veicoli e potremo continuare a guidare fuori dalle strade e perfino attraverso gli edifici a una velocità normale (75 Km/h).

Futuri sviluppi?

Rilasciato originariamente nel 2014 ma rilanciato quest’anno, il simulatore è stato molto recentemente aggiornato con un’API di Google Maps aggiornata che utilizza la versione WebGL ottenendo anche tipi di mappa, inclinazione e pulsanti di direzione della fotocamera. Ma Katsuomi Kobayashi, lo sviluppatore che ha reso possibile il tutto, afferma che non verranno aggiunte nuove funzionalità perché il gioco ha già raggiunto il limite di utilizzo dell’API di Google Maps. Ora viene da chiedersi se questo piccolo “gioco” che recentemente ha riscosso già un discreto successo con molti utenti che lo hanno utilizzato e provato, possa avere un futuro sviluppo, magari come strumento educativo per la scuola guida o se è destinato a rimanere un “concept”.