Bitcoin Bitcoin 1.37% $34046.58
1.37%
20017.96 BTC $638908956672.00

Tesla Model 3 Autopilot in Italia, diamo un’occhiata

Tesla Model 3 Autopilot in Italia, diamo un’occhiata

Quando si parla di auto elettriche non può non venire alla mente la Tesla. Questa azienda statunitense stupisce ogni anno sempre di più a colpi di novità straordinarie per tutti i suoi più fedeli appassionati. Oggi ci soffermeremo su un’auto bellissima di cui abbiamo già parlato in passato nel nostro articolo l’auto elettrica Tesla Model 3 debutta come taxi a New York. Che sia riuscito o meno questo esperimento, la Model 3 rimane sempre e comunque un’automobile fantastica, non solo per la sua estetica, ma anche per le peculiarità che la contraddistinguono. Riesce ad accelerare dai 0 ai 100 km/h in ben 3,3 secondi ed è in gradi di raggiungere una velocità massima di 261 km/h! E’ munita di due motori indipendenti che controllano digitalmente la coppia sulle ruote anteriori e posteriori. Ovviamente, poi, presenta anche la qualità che rende ogni Tesla diversa dalla maggior parte delle altre automobili: è elettrica al 100% ed è in grado di percorrere 580 km con una sola ricarica. Insomma, non si tratta di un solo mezzo di trasporto, ma di una creazione umana al di fuori di ogni limite. 

Nonostante questo, alla Tesla non sono mai sazi e il sistema di Autopilot, già presente da anni, è stato perfezionato ulteriormente. Il video in rete del Full Self-Driving pubblicato sul proprio canale YouTube dalla Tesla è del 2019 ed è già pazzesco da vedere. immaginatevi come potrà essere la guida, senza premere nessun pedale e senza toccare il volante, di una Model 3 nuova di zecca. Ma andiamo a vedere insieme quali sono le caratteristiche principali di questa funzione.

Sono presenti ben 8 telecamere che garantiscono una visibilità a 360° intorno all’automobile in un raggio di 250 metri. Inoltre, ci sono anche 12 sensori ad ultrasuoni, in grado di riconoscere oggetti duri o morbidi nelle vicinanze della Tesla. Il computer di bordo che guida questo sistema è stato migliorato di circa 40 volte rispetto alla generazione precedente e riesce a garantire un’esperienza di viaggio molto più sicura rispetto ad una guida da parte di un conducente, poiché in grado di avere una visuale nettamente superiore a quella dell’occhio umano aiutato da tre semplici specchietti retrovisori. Inoltre, non c’è da preoccuparsi se il percorso da fare è lungo. Il sistema di nuova generazione è in grado tranquillamente di ricoprire ogni tragitto, qualsiasi sia la sua lunghezza e durata. Insomma, l’unico compito da fare è quello di dire alla propria auto dove si vuole andare e poi… E poi di godersi il viaggio!