Auto ad idrogeno: entro il 2024 i primi prototipi degli autobus Flixbus

Auto ad idrogeno: entro il 2024 i primi prototipi degli autobus Flixbus

I progetti previsti per il futuro nel settore automotive e per la mobilità sono decisamente all’avanguardia. Tra questi rientra sicuramente il programma di FlixMobility, società capogruppo di FlixBus, che ha l’obiettivo di produrre e lanciare sul mercato entro il 2014 i primi autobus a lunga percorrenza Fuel Cell alimentati a idrogeno. Il progetto, chiamato HyFeelt, prevede la collaborazione di FlixMobility, Freudenberg Fuel Cell e-Power Systems e ZF Friedrichshafen AG ed ha lo scopo più grande di diminuire le emissioni inquinanti che derivano da questo settore per andare in contro alle problematiche riguardanti la tutela ed il rispetto dell’ambiente.

Per quanto riguarda la parte tecnica, questa sarà gestita da Freudenberg e ZF che si occuperanno di analizzare l’uso della cella a combustibile, la sua usura nel tempo e, successivamente, adeguarla alle esigenze dei grandi veicoli. Più nello specifico, l’obiettivo di Freudenberg è quello di ottenere una vita utile del componente di almeno 35 mila ore, mentre quello di ZF è di riuscire a produrre le diverse componenti elettroniche del sistema e una batteria al litio di buffer. Non appena il nuovo sistema innovativo sarà ritenuto “pronto”, partirà la fase di sperimentazione con FlixBus che testerà sul campo il lavoro svolto dai partner. 

In passato FlixBus aveva già provato a dar vita a nuovi veicoli elettrici a zero emissioni per cercare di ridurre il grande inquinamento che producono, ma tale esperimento è stato nel tempo interrotto. Al momento, anche se esistono alcuni modelli di autobus a idrogeno, questi sono pensati per un utilizzo prevalentemente urbano; l’azienda tedesca, invece, sta pensando a soluzioni esclusivamente dedicate per le lunghe percorrenze. Volendo fare una stima, gli autobus di FlixBus percorrono circa 200 mila km all’anno con viaggi di oltre 1.000 km al giorno con brevi soste. 

Al momento, FlixMobility sta puntando tutto sul Fuel Cell, vedendolo come la soluzione migliore non solo per ridurre l’impatto ambientale, ma anche per il fatto che consente lunghe autonomie e tempi di rifornimento rapidi. La società spera, in futuro, di riuscire a sostituire definitivamente gli autobus diesel di Flixbus con modelli a celle a combustibile; per il modello Fuel Cell verrà utilizzato l’idrogeno verde

Per quanto riguarda i veicoli di minori dimensioni, invece, il mercato ormai è in grado di offrire una grande varietà di modelli alimentati con batterie elettriche. Per comprendere meglio la differenza che c’è tra un’auto elettrica ed una a idrogeno clicca qui.