Chi può spiare il tuo telefonino ed ascoltarti mentre telefoni

Chi può spiare il tuo telefonino ed ascoltarti mentre telefoni

Uno dei più grandi problemi del nostro secolo è sicuramente quello relativo alla privacy. Con l’introduzione nella vita di ognuno di noi degli smartphone, infatti, i rischi sono aumentati e bisogna esserne a conoscenza. Prendiamo, ad esempio, WhatsApp. Sebbene sia stata apportata da anni la crittografia end-to-end nelle conversazioni, per evitare che queste possano essere spiate da un man in the middle, bisogna sempre tenere a mente che questa app mantiene comunque i metadati. Questi ultimi sono tutte quelle informazioni che riguardano con chi, per quanto tempo e da dove abbiamo comunicato. Proprio per questo motivo, non possiamo credere che, se utilizziamo quotidianamente WhatsApp, il nostro telefono non sia sotto controllo. Di come proteggersi dalle app che spiano tutto quello che fai nello smartphone ne abbiamo già parlato. In questo articolo prenderemo sotto esame, invece, un ulteriore problema. Infatti, oltre ad esserci dei monitoraggi continui dalle piattaforme che abbiamo installato nel nostro cellulare, si può anche avere a che fare malauguratamente con persone che vogliono spiare le nostre conversazioni telefoniche. E’ il caso di fidanzati e coniugi gelosi che, spesso senza saperlo, commettono dei reati. Infatti, queste persone, informandosi in rete, cercando, ad esempio, quanto costa mettere sotto controllo un cellulare o come spiare un cellulare conoscendo solo il numero, possono rischiare una denuncia. Infatti, per chi non lo sapesse, è possibile registrare una chiamata, ma solo quando vi si partecipa. Quindi, monitorare una telefonata di altre due persone è reato. Tuttavia, per colpa di insicurezza e di poca conoscenza della legge, c’è sempre il rischio che qualcuno lo possa fare comunque. Quindi, ipotizziamo di avere il telefono sotto controllo: come capirlo? Andiamolo a scoprire insieme.

Come capire se mi stanno spiando

Uno dei primi accorgimenti che si possono fare è sicuramente quello di controllare se non sia stata installata nel nostro smartphone un’app che effettui queste attività. Se così fosse, la suddetta app la possiamo trovare sicuramente all’interno della lista dei servizi nel nostro cellulare che possiedono i privilegi di amministratore. Si tratta, sostanzialmente, di tutte quelle piattaforme che hanno l’autorizzazione per conoscere dati privati, come l’accesso alle chiamate, ai messaggi o alla vostra localizzazione. In questo caso, dovreste cercare tra le impostazioni del vostro smartphone e controllare tra queste app se ce n’è una sospetta, andando nella sezione relativa alla sicurezza e all’amministrazione del dispositivo. Infine, vi consigliamo anche di controllare nella sezione relativa alla batteria quali sono le app che consumano più risorse. Anche qui potreste scoprire qualcosa. Infatti, i software in grado di monitorare in modo costante un cellulare tendono a consumare molta batteria.