Come consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su Windows 11

Come consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su Windows 11

Hai notato che, quando apri qualche pagina web, ti esce fuori una finestrella pop-up che ti chiede il consenso per accedere al microfono? Ogni sito che richiede, per un motivo o per un altro, l’accesso al tuo microfono, per impostazione predefinita ti mostrerà questo pop-up per il consenso.

Tuttavia, puoi modificare queste impostazioni e fare in modo che nessuna pagina web possa mai accedere al microfono. Se vuoi saperne di più, continua a leggere questa piccola guida su come consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su Windows 11.

Come consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su Windows 11?

Per consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su computer con Windows 11, esistono due modi nativi del sistema operativo in questione che puoi seguire:

  • Editor Criteri di gruppo locali
  • Editor Registro di sistema

1. Consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome utilizzando l’Editor Criteri di gruppo locali

Il primo modo per poter consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su Windows 11 è utilizzando l’Editor Criteri di gruppo locali, una serie di impostazioni per regolare il funzionamento del computer tramite una console di gestione avanzata. Ma prima di fare ciò, è necessario integrare Google Chrome a Criteri di gruppo.

Quindi, scarica il file ZIP necessario da google.com ed estrai il suo contenuto in una cartella specifica. Ora, in Start cerca gpedit.msc e premi Invio. Infine, apri la voce Configurazione computer e fai clic con il tasto destro del mouse sulla voce Modelli amministrativi. Dal menu di scelta rapida, seleziona l’opzione Aggiunta/Rimozione modelli. Nella nuova finestra, fai clic sul pulsante Aggiungi, in basso a sinistra, e apri la cartella in cui hai estratto i modelli appena scaricati. Segui il percorso Windows > ADM > IT e fai clic su Chiudi per finire.

Adesso, apri l’Editor Criteri di gruppo locali, premendo la combinazione dei tasti Windows + R e digitando gpedit.msc. Una volta aperto l’Editor Criteri di gruppo locali, seleziona la voce Configurazione computer e poi Modelli amministrativi. Da qui, vai in Modelli amministrativi classici (ADM), poi in Google e, infine, seleziona la cartella Google Chrome. Nella sezione a destra della finestra dell’Editor, apri la voce Consenti o nega acquisizione audio. Quindi, fai clic sul pulsante Disabilitato e finisci facendo clic su Ok

In questo modo negherai l’accesso al microfono a tutti i siti web a cui accederai da Google Chrome. Se vuoi attivare di nuovo questa funzione, ti basta seguire gli stessi passaggi appena descritti e, alla fine, fare clic su Non configurato.

2. Consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome utilizzando l’Editor del Registro di sistema

Per consentire o negare l’acquisizione audio in Google Chrome su Windows 11, puoi anche utilizzare l’Editor del Registro di sistema. Quello che devi fare è premere la sequenza di tasti Windows + R e digitare regedit per aprire l’Editor del Registro di sistema. Ora, apri la cartella HKEY_LOCAL_MACHINE e seleziona la cartella Software.

Quindi, vai in Policies e facci clic sopra con il tasto destro del mouse. Seleziona Nuovo e Chiave, così da creare una nuova chiave del Registro di sistema. Imposta il nome come Google. Sotto alla chiave appena creata, creane un’altra e nominala Chrome. Successivamente, fai clic con il tasto destro del mouse su Chrome, seleziona la voce Nuovo e fai clic sull’opzione Valore DWORD (32 bit). In questo modo aggiungerai un nuovo valore, a cui dovrai dare il nome AudioCaptureAllowed.

Se in seguito vuoi abilitare di nuovo l’acquisizione audio, ti basta seguire gli stessi passaggi ed eliminare la chiave Google che hai creato.