Bitcoin Bitcoin 0.38% $43248.15
0.38%
59366.36 BTC $814023442432.00

Come correggere il problema rilevato da Google Drive

Come correggere il problema rilevato da Google Drive

Google Drive è uno degli strumenti di collaborazione in cloud più utilizzati al mondo. Permette di creare, salvare e condividere file e documenti con altre persone, che siano i tuoi compagni di classe o i tuoi colleghi di lavoro. Inoltre, Google Drive è anche integrato con tanti altri servizi, sempre di casa Google, permettendo di sincronizzare diverse attività di diverse piattaforme.

Ma, nonostante ciò, a volte può capitare anche a Google Drive di avere dei problemi. Dunque, vediamo come correggere il problema rilevato da Google Drive quando se ne presenta uno, cercando di vedere quali sono i passaggi base da seguire in questi casi.

 

1. Attendere e aprire i file in un secondo momento

Nel caso in cui Google Drive si sia arrestato e non ti faccia aprire i file e i documenti, la cosa migliore da fare è aspettare un po’ e provare ad aprire questi file in un secondo momento.

Può capitare, infatti, che provando ad aprire i file, venga visualizzato un messaggio di errore del tipo “Errore temporaneo (502)”. Questo vuol dire che i documenti sono temporaneamente non disponibili. Ma visto che si tratta solo di un problema temporaneo, ti conviene aspettare qualche minuto e riprovare.

 

2. Controlla la connessione Internet

Nel caso in cui ti esca fuori un messaggio di errore del tipo “Tentativo di connessione”, oppure vedi che Google Drive è molto lento a caricare i file, allora controlla la connessione Internet.

Molto spesso, infatti, errori di questo tipo, come la lentezza nel caricamento dei file, dipendono proprio dalla connessione Internet.

Per essere sicuro che si tratti della connessione, prova anche a connetterti ad un’altra rete per vedere se i file vengono caricati correttamente senza troppi problemi.

Sappi, però, che Google Drive mette a disposizione anche la modalità offline che, una volta configurata, ti permette di visualizzare e modificare i documenti anche senza avere la connessione ad Internet. Una volta che sarai di nuovo online, i documenti verranno sincronizzati automaticamente con le ultime modifiche.

Per sapere come attivare la modalità offline, consulta questa pagina.

 

3. Controllare la versione del browser

A volte può capitare che il browser e il sistema operativo del dispositivo che utilizzi non siano supportati, quindi controlla i requisiti di sistema e i browser supportati a questa pagina.

Un’altra cosa da fare è assicurarti di aver attivato i cookie e JavaScript per il browser.

Infine, ti consiglio di utilizzare Chrome per aprire Google Drive, anche se puoi utilizzare altri browser.

 

4. Svuotare la cache e cancellare i cookie

Molte volte, problemi come quelli di caricamento, dipendono dal fatto che i browser memorizzano alcune informazioni dei siti web nella propria memoria cache e nei cookie. Svuotando questa cache e cancellando i cookie, questi problemi potrebbero risolversi.

Quindi svuota la cache del browser che utilizzi e cancella i cookie, dopo di che riprova a caricare i file di Google Drive.

Per fare ciò consulta questa pagina, per vedere come fare sia su computer che su Android e iPhone/iPad.

 

5. Ridurre le dimensioni dei file

Se il caricamento di un file non funziona, uno dei problemi potrebbe essere anche il fatto che hai superato il limite relativo alle dimensioni che può avere il file stesso. Infatti, è vero che su Google Drive si possono inserire file molto voluminosi, ma c’è comunque un limite oltre il quale Drive non ti permette di caricarli.

A questa pagina puoi consultare tutte le dimensioni dei file consigliate per non avere problemi di caricamento.