Come impostare i comandi di moderazione su Twitch AutoMod

Come impostare i comandi di moderazione su Twitch AutoMod

02/01/2022 0 By miriampaterna

Per tutti quegli emittenti che ormai utilizzano Twitch come piattaforma di contatto con la loro community, l’idea di creare un’esperienza più positiva e moderata possibile è fondamentale. Anche nei linguaggi che vengono utilizzati nelle chat, infatti, è importante per ogni emittente garantire uno standard affidabile ed evitare messaggi rischiosi: in questo, c’è il fondamentale aiuto di AutoMod, l’apprendimento automatico basato sugli algoritmi NLP (Natural Language Processing) che mette in attesa i messaggi potenzialmente rischiosi e che hanno bisogno di essere esaminati da un moderatore del canale prima di essere visibili da altri spettatori. Se vuoi saperne di più su come funziona questo supporto alla moderazione e come impostare i comandi di moderazione su Twitch AutoMod, continua a leggere questo articolo!

Cos’è e come funziona AutoMod in breve

In breve, AutoMod è un sistema di moderazione che blocca preventivamente le chat inappropriate o moleste attraverso un rilevamento automatico di errori di ortografia e linguaggio ambiguo: quando un messaggio del genere viene inviato in una chat, quindi, AutoMod lo contrassegna come potenzialmente inappropriato e lo sospende, in attesa che un moderatore adibito possa contrassegnarlo come “Consentito” o “Rifiutato”. 

I livelli di moderazione su Twitch AutoMod

Gli emittenti possono configurare AutoMod su uno dei quattro livelli esistenti, ognuno dei quali sospende preventivamente i messaggi di quattro categorie; mano mano che salgono i livelli di moderazione, viene aggiunta ogni volta una nuova categoria di termini moderati e vengono inglobati quelli delle categorie precedenti. Dopo il livello 0, che non prevede alcun filtro se non quello dei termini manualmente bloccati sul tuo canale, il primo livello di AutoMod prevede filtri sulla discriminazione, quindi tutti quei termini e discorsi che incitano all’odio per razza, religione, sesso, ecc. Nel secondo livello troviamo oltre alla discriminazione anche i contenuti di natura sessuale, quindi tutte quelle parole o espressioni con riferimenti ad atti e/o anatomia di natura sessuale. Successivamente, nel terzo livello troviamo filtrate le categorie di discriminiazione, natura sessuale e ostilità (ovvero che prevedono provocazioni e forme di bullismo), per poi infine trovare al quarto livello tutte le categorie “rischiose bloccate, ovvero le tre precedenti e l’ultima della volgarità (imprecazioni, parolacce, tutto ciò che potrebbe essere non adatto ad un linguaggio per giovani e famiglie).

Come configurare i comandi di moderazioni su AutoMod

Ogni emittente, quindi, può decidere autonomamente quale dei precedenti livelli impostare per il proprio canale. Per impostare tali comandi, l’emittente deve andare sulla sua dashboard autore e cliccare sull’icona a forma di hamburger, in alto a sinistra. Dopo di che, deve cliccare su Preferenze > Moderazione > Comandi AutoMod > Set di regole AutoMod > Attiva AutoMod. Di default, verrà configurato il livello 1, quello che prevede solamente il filtro sulla discriminazione, quindi è necessario trascinare la barra del dispositivo di scorrimento per selezionare il livello desiderato dall’emittente.