Come si usa FileZilla?

Come si usa FileZilla?

FileZilla è un “client FTP gratuito“, finalizzato allo scambio dei dati, che permette il collegamento del PC al server presente in rete. Sono i protocolli protocolli FTP (File Transfer Protocol), SFTP (SSH File Transfer Protocol) o FTPS (FTP over SSL/TLS), che consentono di scaricare e caricare i dati. In particolare, FileZilla è un programma lanciato grazie alla licenza GPL (GNU General Public License) ed è fruibile dalla piattaforma SourceForge nelle versioni per Windows, Mac OS X e Linux. Inoltre, FileZilla si può scaricare, nella sua ultima versione, sul sito ufficiale del programma.

Per sapere come si usa FileZilla, è importante avere una buona dimestichezza con il PC. Per prima cosa, sarà necessario installare il software FileZilla, ma l’installazione dipende molto dal tipo di sistema operativo in uso. Per installare FileZilla con Windows, sarà sufficiente fare login nel PC con le licenze da amministratore, lanciare il file di installazione che termina con l’estensione .exe e proseguire con il setup. Con Mac OS, l’installazione di FileZilla richiede la presenza del sistema operativo in versione 10.07. Il programma parte in modo facile ed automatico, non ha necessità di essere installato, poiché sarà sufficiente solo effettuare un doppio click sul pacchetto decompresso.

Dopo l’installazione, FileZilla offre un’interfaccia, utile per condividere i file tra il PC locale e un server in rete. FileZilla presenta, poi, una barra del menu, con una suddivisione in sei aree differenti: la barra degli strumenti, che spiega quali siano le funzioni a disposizione; la barra Quickconnect, conosciuta anche come barra della connessione rapida in italiano, utile per la connessione verso il server; registro messaggi, per avere informazioni sulla connessione e sul trasferimento; cartella locale, che contiene ed indica i file e le cartelle memorizzati sul PC locale; cartella del server, che identifica i file e le cartelle sul server; coda dei trasferimenti, che fa un elenco dei file trasferiti e di quelli che devono ancora essere spostati.

FileZilla consente la connessione tra il PC locale e il server di rete. Ma, per attivare una connessione, sarà necessario ricorrere alla barra di connessione rapida dove, nell’apposito form, inserire i dati del login, in particolare, il nome del server, il nome utente e la password. Qualora la connessione sia andato a buon fine, l’interfaccia mostra due cartelle ad albero: una è la directory locale, l’altra è quella del server. Per effettuare il trasferimento dei dati dal PC locale al server usando FileZilla sarà necessario scegliere il file o una cartella salvati in locale per effettuarne il trasferimento, attraverso il sistema del “drag&drop”, nella cartella di destinazione sul server. In seguito, sarà possibile controllare il procedimento di spostamento dalla coda e, in questo modo, si possono spostare anche i file o le cartelle dal server al computer locale.

Infine, FileZilla offre un sistema, grazie al quale effettuare una comparazione tra le cartelle, in modo da poter controllare, in modo veloce, i contenuti sul PC locale e sul server. Infatti, sarà sufficiente cliccare sulla voce Comparazione cartelle, che si trova all’interno della barra degli strumenti. Dopo aver attivato l’opzione, la presenza di differenti colori evidenzia le diversità esistenti tra i file. In particolare: i file non evidenziati identificano che i file del PC locale e quelli del server sono uguali; i file evidenziati in giallo indicano che i file si trovano solo sul PC locale o sul server; i file evidenziati in verde mostrano che i file presenti sul PC locale e sul server sono caratterizzati da una differente versione del file; infine, i file evidenziati in rosso indicano che i file presenti sul PC locale e sul server hanno dimensioni diverse.