Come usare l’iPhone come registratore vocale

Come usare l’iPhone come registratore vocale

Smartphone, tablet e device mobili di ogni tipo accompagnano sempre più le giornate di tutti. E vengono usati non solo per fare telefonate e mandare messaggi, ma anche per lavorare, connettersi alla rete e è, perché no, giocare. Ma un cellulare, sia esso uno smartphone che un iPhone, può diventare un valido sostegno per registrare i contenuti di un’importante riunione o di un’intervista molto articolata, per cui è difficile appuntare tutto su carta. Ma come usare un iPhone come registratore vocale? Per usare un iPhone come registratore vocale sarà sufficiente ricorrere all’app Memo Vocali, che si trova all’interno della cartella Utility. In questo modo, anche l’iPhone diventa un registratore portatile, utile per registrare note personali, lezioni universitarie, idee musicali e tutto quello che si desidera conservare per riascoltare in un secondo momento. Inoltre, ricorrendo a strumenti come Ritaglia, Sostituisci e Riprendi è possibile modificare anche le registrazioni effettuate. Inoltre, Memo Vocali procede con le registrazioni, ricorrendo al microfono integrato, all’uso delle cuffie supportate o a un microfono esterno. Nel momento in cui Memo Vocali è attivo nelle impostazioni o nelle preferenze di iCloud, le registrazioni vengono visualizzate e aggiornate in modo automatico su tutti i dispositivi su cui si è avuto accesso con ID Apple.

Per usare l’iPhone come registratore vocale ed iniziare la registrazione sarà necessario toccare il pulsante Registra, che corrisponde al pulsante rosso. Inoltre, sarà possibile regolare il livello di registrazione desiderato avvicinando o allontanando il microfono dalla fonte del suono che si sta registrando. Premendo il tasto Interrompi, invece, la registrazione con l’iPhone si conclude. Ogni registrazione effettuata viene salvata con la denominazione “Nuova registrazione”; in alternativa, potrebbe riportare il nome della posizione, qualora il comando Localizzazione si attivo in Impostazioni, dopo aver premuto il tasto Privacy. Ma è possibile anche cambiare il nome della registrazione fatta con l’iPhone. In questo caso, sarà sufficiente toccare la registrazione ed il nome, inserendone uno nuovo. Quando si usa l’iPhone come registratore vocale, attivando Memo Vocali per effettuare registrazioni, nella parte superiore del display si vedrà apparire un puntino arancione, che indica appunto l’attivazione del microfono.

Usando un iPhone come registratore vocale, l’utente potrà effettuare registrazioni, dividendole in diverse parti, inserendo una pausa e potendo riprendere proprio da quel preciso punto. Per iniziare la registrazione, sarà sufficiente toccare il pulsante Registra, allontanando e avvicinando il microfono dalla sorgente del suono. Inoltre, nel corso della registrazione, scorrendo verso l’altro a partire dal punto alto dello schermo a forma di onda, è possibile controllare gli altri particolari della registrazione stessa. Per interrompere momentaneamente, sarà sufficiente premere su Pausa e su Riprendi per continuare. Per ascoltare la registrazione, invece, basterà premere su Riproduci. Se si desidera cambiare il punto di inizio della riproduzione, sarà necessario trascinare la forma d’onda verso destra o sinistra attorno alla testina di riproduzione, per poi premere il pulsante Riproduci. In ultimo, invece, toccando Fine, la registrazione effettuata con l’iPhone verrà automaticamente salvata. Essa verrà salvata con il nome “Nuova registrazione” oppure contrassegnata dalla denominazione della posizione, qualora la localizzazione è attiva all’interno delle impostazioni di Privacy. Inoltre, è possibile scegliere una nuova denominazione, toccando la registrazione e digitando un nome nuovo all’interno dello spazio dedicato.