Bitcoin Bitcoin 3.67% $43360.41
3.67%
56327.74 BTC $816136388608.00

I consigli di MailUp per creare template efficaci per la tua email

I consigli di MailUp per creare template efficaci per la tua email

31/07/2021 0 By nicolacuna

Se stai leggendo questo articolo è perché sei venuto a conoscenza dell’importanza dell’email design, ovvero quella fase della strategia dell’Email Marketing che cura tutto l’aspetto prettamente grafico di una mail. 

Come ben sai, non è solo il contenuto a fare la differenza nell’Email Marketing. Per quanto fondamentale, un buon contenuto da solo non basta: è necessario che questo contenuto sia reso bene, in maniera ordinata ma anche accattivante, in grado di far presa sul lettore e di esaltare, tramite particolari tecniche di editing, gli aspetti cruciali dell’offerta presente nel testo della mail. Vediamo insieme quindi quali sono i consigli che MailUp suggerisce per creare dei template efficaci per l’invio delle email.

 

 

Le email che risultano efficaci, quindi quelle che funzionano meglio, sono costruite come una sorta di percorso che quello che risulta essere il potenziale cliente è portato a seguire in modo quasi spontaneo e obbligato, il cui fine ultimo è la classica call to action: la chiamata all’azione.

 

Ovviamente l’aspetto grafico delle email, in questo senso, deve ricoprire una specifica funzione, ovvero deve rendere facile la concretizzazione dell’offerta e agevolare, appunto, l’azione vera e propria.

Si parla, quindi, di un design fatto bene se riesce a facilitare la lettura dei contenuti, enfatizzando gli aspetti più importanti del contenuto presente nel corpo del testo.

Basta infatti applicare alcune regole, come quelle relative a l’alleggerimento della lettura grazie all’alternanza tra testo e spazi bianchi, immagini, video o GIF, e ottimizzando font, sfondi e CTA.

 

Anche perché occorre considerare che coloro che si occupano del layout di un’email, oltre a progettare un contenuto pertinente, accattivante e rigoroso allineato con i trend grafici del momento, deve sempre cercare di soddisfare alcuni requisiti ormai determinanti: gli utenti leggono quasi esclusivamente dai loro smartphone, quindi il design non può più  non essere responsive

Inoltre, il design deve essere modulare, quindi si deve suddividere l’email in diverse sezioni ben separate l’una dall’altra, su cui possono essere trascinati gli elementi grafici prima citati, e si possono duplicare le strutture, rendendo veloce la leggibilità del testo. 

Infine, l’ultimo consiglio, ma probabilmente il più importante di tutti, riguarda la disposizione dei contenuti che deve avvenire sempre seguendo la regola della piramide rovesciata: una prima parte serve a catturare l’attenzione del potenziale cliente e “costringerlo” alla lettura dell’email grazie a contenuti per lui interessanti e degni d’attenzione. Segue quindi una fase in cui viene data un’anticipazione di quella che è l’offerta fino alla call to action vera e propria. 

Beh, che dire altro? Che sei pronto a strutturare la tua mail nella maniera più efficace ed efficiente possibile!