Bitcoin Bitcoin 3.79% $43903.29
3.79%
36945.28 BTC $826354565120.00

Instagram rivela come vengono classificati i risultati di ricerca

Instagram rivela come vengono classificati i risultati di ricerca

26/08/2021 0 By fogliotiziana

In un post sul blog, Instagram ha rivelato come funziona la scheda di ricerca sul social network. Questa parte dell’applicazione consente agli utenti di scoprire e cercare nuovi account e nuovi contenuti stimolanti.

Ma come sono classificati i risultati di ricerca? I risultati della ricerca vengono visualizzati quando si immettono una o più parole chiave nella barra di ricerca dedicata. Puoi ordinarli per tipo di contenuto tra:

  • Tutti i risultati combinati
  • Profili
  • Mmusiche
  • Hashtag
  • Luoghi

Una volta inserita la richiesta, Instagram visualizzerà tutti gli account, gli audio, gli hashtag e i luoghi che corrispondono ad essa. Sono classificati in ordine di pertinenza e Instagram tiene conto di 3 informazioni principali per definire la classifica:

Il testo inserito: le parole chiave che hai scelto sono di gran lunga i criteri più importanti per ottenere i risultati di ricerca desiderati. Per fornirti un elenco pertinente, l’applicazione abbinerà ciò che digiti con nomi utente, biografie, hashtag, posizioni o persino didascalie.

La tua attività generale su Instagram: tutte le tue interazioni sulla piattaforma vengono prese in considerazione durante la visualizzazione dei risultati di ricerca. Infatti, gli account a cui sei iscritto o che visiti più spesso avranno maggiori probabilità di finire nei primi posti dei risultati di ricerca.

Popolarità su Instagram: quando una query richiede un numero elevato di potenziali risultati, la popolarità degli account, hashtag o luoghi interessati gioca un ruolo importante (numero di iscritti, like o condivisioni).

Tutte queste informazioni definiscono l’ordine in cui vengono visualizzati i risultati in una ricerca. Poiché l’attività di tutti conta per le proprie ricerche su Instagram, i risultati possono variare da utente a utente in una ricerca simile. Anche il CEO di Instagram Adam Mosseri ha pubblicato un video sul suo account Twitter per spiegare come funziona.

Similmente alla SEO su Google, ci sono alcune best practice che ti aiutano a essere sicuro di apparire in cima ai risultati di ricerca su query specifiche. Per ottimizzare le tue possibilità di apparire nei primi risultati, dovresti seguire questi 3 suggerimenti:

  1. Scegli un nome utente pertinente: i risultati della ricerca visualizzati sono direttamente collegati al testo digitato dall’utente. Non esitare a includere un nome o un soprannome noto a tutti nel tuo nome utente, in modo che il tuo profilo possa essere facilmente trovato nelle ricerche. Per classificarti meglio, prova anche a utilizzare un nickname correlato al contenuto dei tuoi post per apparire nelle ricerche di pertinenza.
  2. Aggiungi parole chiave e/o luoghi nella tua biografia: anche le informazioni nella tua biografia svolgono un ruolo importante nella SEO. Prova ad adattarlo al contenuto dei tuoi post o aggiungi una posizione se vuoi apparire nei risultati di ricerca per quella stessa posizione.
  3. Usa parole chiave e hashtag pertinenti nelle didascalie: le parole chiave e gli hashtag contenuti nelle didascalie dei post vengono conteggiati per la SEO, a differenza di quelli contenuti nei commenti.

Instagram annuncia che la sezione di ricerca dovrebbe ricevere presto una serie di miglioramenti per sviluppare ispirazione e scoperta. Queste modifiche consentiranno agli utenti di visualizzare le pubblicazioni su misura per le loro query, direttamente nella scheda “tutti i risultati” corrente.

Ecco come sarà la futura interfaccia di ricerca. © Instagram

Le altre schede (profili, audio, hashtag e posizioni) rimarranno simili a quelle attualmente disponibili. Instagram non ha annunciato una data per l’arrivo di questa nuova funzionalità.