L’impegno di Amazon America per la tutela del Made in Italy

L’impegno di Amazon America per la tutela del Made in Italy

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF), nella persona del suo Ministro Stefano Patuanelli, ha sottoscritto un accordo con Amazon, finalizzato alla protezione e alla tutela del marchio Made in Italy dei prodotti enogastronomici artigianali italiani in vendita sulla piattaforma di e – commerce di Amazon. Allo stesso tempo, il Dipartimento dell’Ispettorato centrale per la protezione della qualità e la repressione delle frodi (ICQRF) e Amazon renderanno più forte la loro partnership perché, con maggiore facilità, vengano individuate e segnalate le “violazioni dei diritti di proprietà intellettuale dei prodotti a denominazione di origine protetta (DOP) e a origine geografica protetta (PGO), e delle pratiche sleali relative alla corretta informazione dei consumatori sugli alimenti”.

Partendo dal presupposto che “la tutela della qualità dei prodotti agroalimentari rappresenta per l’Italia uno degli obiettivi principali della politica agroalimentare, poiché il nostro Paese ha il più alto numero di prodotti Dop e Igp in Europa”, a margine della firma della trattativa, il Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli ha affermato: “Questo accordo con Amazon, che negli ultimi anni ha implementato diversi programmi e innovazioni tecnologiche volti a tutelare clienti, venditori e marchi, conferma la qualità del lavoro svolto finora con l’ICQRF“. E, sottolineando l’importanza di questa partnership, ha aggiunto: “Questo accordo porterà a un rinnovato sostegno e a una maggiore tutela dell’agricoltura italiana e dell’immenso patrimonio agroalimentare del Paese”.

Anche Amazon, nella persona di Dharmesh Mehta, Vice President Customer Trust and Partner Support della piattaforma e – commerce più conosciuta ed usata al mondo, ha mostrato tutto il suo entusiasmo. A tal proposito, ha dichiarato: “Siamo lieti di firmare questo accordo con il Ministero delle Politiche Agricole italiano. È il primo accordo di questo tipo che Amazon ha firmato con un governo nel mondo per tutelare le eccellenze enogastronomiche italiane, supportando le piccole imprese che producono questi prodotti“. E, definendo la trattativa come “una buona notizia per i nostri clienti di tutto il mondo”, ha evidenziato che, proprio questi, ne potranno trarre il massimo vantaggio, poiché avranno la possibilità di “gustare le prelibatezze italiane, sapendo che i prodotti che vedono nel nostro negozio sono prodotti genuini e di altissima qualità”.

Anche Mariangela Marseglia, Country Manager, Amazon.it e Amazon.es, si è detta convinta che “l’accordo con il MIPAAF rappresenta un’importante collaborazione tra pubblico e privato per la tutela dei prodotti enogastronomici italiani” poiché, ha ribadito la Marseglia, “garantisce un’esperienza di acquisto sicura e aiuta la ripresa della nostra economia attraverso l’export. Siamo lieti di dare il nostro contributo con Amazon, un impegno più ampio per supportare le 18.000 PMI italiane che vendono su Amazon, promuovono il Made in Italy nel mondo e proteggono i marchi dalla contraffazione”.

Lo scorso anno, Amazon ha investito oltre 700 milioni di dollari e messo a disposizione oltre 10.000 dipendenti allo scopo di bloccare frodi, contraffazioni e abusi sui prodotti, mescolando tecnologia avanzata e risorse umane esperte. Inoltre, allo scopo di tutelare il Made in Italy, Amazon ha attivato iniziative importanti, tra cui Registro marche, Progetto Zero e Trasparenza, per salvaguardare i marchi dalle frodi. Pertanto, hanno affermato dalla piattaforma di e – commerce più usata e conosciuta al mondo, “stabilire una collaborazione con un governo è un passo avanti molto importante per ritenere responsabili i cattivi attori. Siamo orgogliosi di collaborare con il MIPAAF e l’ICQRF per tutelare i prodotti agroalimentari, molto importanti per l’economia italiana e per i quali il Paese è rinomato nel mondo”.