Bitcoin Bitcoin -0.13% $41596.76
-0.13%
23790.01 BTC $780904300544.00

Nel cruscotto della nuova Mercedes c’è l’Hyperscreen multi-display

Nel cruscotto della nuova Mercedes c’è l’Hyperscreen multi-display

30/01/2021 0 By Redazione

Solo 30 anni fa i cruscotti delle automobili contenevano pochi strumenti e una manciata di spie per indicare i guasti (acqua e olio) e le informazioni essenziali (luci, indicatori di direzione e altro). Alcuni modelli sportivi offrivano il contagiri, il manometro dell’olio, il termometro dell’acqua e l’amperometro. La radio non era quasi mai di serie e per ascoltare le musicassette bisognava prima andare dall’elettrauto e lasciargli un centinaio di migliaia di lire. L’evoluzione tecnologica ci ha portato ad avere automobili dotate di elettronica sempre più complessa e dotate di cruscotti completi di spie per moltissime funzioni e schermi LCD in grado di fornirci, a richiesta, le informazioni sul traffico e i percorsi, scegliere la stazione radio preferita o selezionare una musica adatta da una penna USB da decine di gigabyte. Se una volta si andava dal meccanico chiedendogli di diagnosticare “a orecchio” la possibilità di un guasto imminente, oggi è la stessa automobile a segnalarci eventuali possibili problemi meccanici e, spesso, anche la soluzione da adottare. 

Mercedes-Benz MBUX Hyperscreen

L’evoluzione del cruscotto è stata presentata da Mercedes-Benz al CES 2021 con il suo MBUX Hyperscreen, un display (chiamarlo cruscotto è riduttivo) da 141 centimetri. Praticamente da una portiera all’altra e in grado di fornire non solo tutte le informazioni sul veicolo, sul percorso da seguire e mettere a disposizione del guidatore e del passeggero del sedile anteriore la musica preferita ma basato sull’Intelligenza Artificiale (A.I.).  Basato sul sul concetto di MBUX (Mercedes-Benz User eXperience) già presente su molti modelli della casa di Stoccarda, l’Hyperscreen è completamente personalizzabile non solo attraverso i vari stili (per esempio Moderno, Classico, Essenziale e Sportivo) ma anche disponendo i vari elementi a secondo delle preferenze. l‘interfaccia dell’Hyperscreen è intuitiva ed accetta comandi vocali, touch o gesture. L’intelligenza Artificiale di cui è dotato gli consente di proporre non solo le canzoni e le stazioni radio preferite ma anche i percorsi utilizzati di solito consigliando, in caso di traffico, le eventuali alternative.

Automotive e Intelligenza Artificiale

Ogni giorno che passa l’Intelligenza Artificiale del sistema MBUX Hyperscreen di Mercedes-Benz impara qualcosa dal guidatore portando il concetto di automotive e infotainment a un livello superiore. Non solo, con semplici comandi vocali o gesti è in grado di leggere i messaggi dallo smartphone ma impara anche dalle nostre abitudini. Se, per esempio, ogni giorno tornando a casa a un certo punto del percorso facciamo una telefonata, il sistema MBUX Hyperscreen lo imparerà e la proporrà. E se il passeggero, con auricolari Bluetooth, decide di guardare sulla sezione dell’Hyperscreen a lui dedicata un film, l’intelligenza artificiale di MBUX prenderà atto del potenziale pericolo e nel caso in cui rilevi che il guidatore distoglie lo sguardo dalla strada per guardare una scena lo segnalerà immediatamente. 

Dietro il grande vetro curvo da 2432 centimetri quadrati del suo rivoluzionario Hyperscreen Mercedes-Benz ha messo non solo tre diversi display digitali ma anche tanta tecnologia e, soprattutto, tanta A.I. portando una rivoluzione nel modo di guidare e di vivere i nostri viaggi di lavoro o di piacere.