Sai stampare una fattura o ricevuta d’acquisto da Amazon valida come garanzia?

Sai stampare una fattura o ricevuta d’acquisto da Amazon valida come garanzia?

Amazon è il negozio online più noto e visitato al mondo. Nonostante siano trascorsi 27 anni dalla sua fondazione, Amazon resta un punto di riferimento per la maggior parte degli utenti della rete. Attualmente, vanta oltre 200 milioni di clienti nel globo, che consultano lo store online per effettuare acquisti di differente natura. Jeff Bezos è stato il fondatore di Amazon che, attualmente, ha la sua sede legale a Seattle, nello stato di Washington.

Più precisamente, Amazon è stato progettato il 5 luglio 1994, ma il lancio ufficiale c’è stato nel 1995, con la denominazione di Cadabra.com. In seguito, lo store diventò Amazon. Ma, se nei primi anni la piattaforma si dedicava alla vendita online dei libri, in seguito l’inventario digitale si arricchì di DVD, CD musicali, programmi informatici, videogames, elettronica, abbigliamento, accessori, cibo, giocattoli, materiali scolastici e molto altro.

Gli acquisti sulla piattaforma Amazon sono possibili soltanto se l’utente ha un account, a cui poter accedere in seguito ad una registrazione e, grazie alla quale, poter disporre di un nome utente e di una password. Inoltre, subito dopo aver effettuato un ordine, l’acquirente di Amazon avrà anche la possibilità di stampare la fattura del proprio ordine.

Per stampare una fattura o una ricevuta di un ordine Amazon sarà necessario attendere che l’ordine venga spedito e seguire questi passaggi:

  • accedere alla voce I miei ordini;
  • identificare l’ordine di interesse;
  • selezionare il comando Fattura/Ricevuta che si trova nell’angolo, sulla parte alta e a destra della schermata, dove si trova l’ordine di cui si desidera stampare la fattura o la ricevuta;
  • selezionare la voce Fattura/Ricevuta.

Al contrario, non è possibile stampare una fattura o una ricevuta di un ordine Amazon per i seguenti ordini:

  • gli ordini venduti da Amazon, ma non ancora spediti;
  • gli ordini realizzati prima della registrazione della partita IVA;
  • gli ordini Amazon che risultano come regali e spediti prima del 15 luglio 2016;
  • gli ordini Marketplace, in riferimento ai prodotti venduti da venditori terzi la cui gestione è affidata alla logistica di Amazon, che però non hanno aderito al programma Amazon Tax Calculation Service;
  • gli ordini per i quali Amazon non è tenuta a dichiarare l’IVA per conto del venditore terzo;
  • gli ordini di Buoni Regalo, il cui acquisto è stato effettuato precedentemente al 17 agosto 2016.

Infine, per gli ordini di prodotti venduti e spediti da Amazon, ad eccezione dei prodotti digitali, per le iscrizioni Prime e per alcuni venditori Amazon Marketplace, dal 1° gennaio 2019, l’originale della fattura è reperibile attraverso il Sistema d’Interscambio (SdI).

Ricevuta d’acquisto Amazon vale come garanzia?

Per la garanzia vale la ricevuta d’acquisto ricevuta da Amazon. In questo documento, infatti, risulta la data di acquisto e l’importo prelevato dal conto per l’acquisto di quel bene.