Secondo IlSole24Ore nel 2022 verranno regolamentate le valute digitali anche nei Paesi emergenti

Secondo IlSole24Ore nel 2022 verranno regolamentate le valute digitali anche nei Paesi emergenti

Il mercato delle criptovalute è in rapido aumento e la necessità di una regolamentazione apposita inizia a farsi sentire sempre di più; basti pensare che rispetto a tutti gli altri continenti, al momento, l’Europa è al primo posto per le transazioni in criptovalute.

A partire da gennaio 2021, l’utilizzo delle valute digitali ha avuto una vera e propria impennata infatti, stando al rapporto della società ChinaAnalysis, nei primi sei mesi del 2021 si è registrata una forte crescita che supera di 1,5 volte l’andamento registrato l’anno precedente.

Il dato più interessante è che sembra proprio che gli utenti dei Paesi in via di sviluppo stanno preferendo sempre più questo genere di transazioni rispetto a quelle tradizionali, senza alcuna attività di intermediazione da parte di terzi, cosa diversa in riferimento alla maggior parte del traffico in ingresso nelle economie avanzate che è mediato dalle grandi exchanges. Dunque, vediamo che i modelli di adozione delle criptovalute non sono gli stessi nei Paesi avanzati ed in quelli emergenti. Ed allora la domanda sorge spontanea, perché?
I Paesi in via di sviluppo sono caratterizzati da una scarsa diffusione di infrastrutture bancarie e finanziarie, di conseguenza una parte della popolazione ha iniziato ad utilizzare le criptovalute in sostituzione ai conti di deposito. Infatti, per non incorrere in severe limitazioni poste dalle autorità monetarie, alcuni cittadini ritengono che affidarsi alle valute digitali rappresenti un’alternativa valida, se non l’unica, per trasferire una valuta da o per un altro continente a costi accessibili ed a volte anche più convenienti.

In molte economie emergenti, che sono caratterizzate proprio da questo tipo di utilizzo molto particolare delle criptovalute, si è rilevato un approccio molto meno rigido da parte dei regulators che, anzi, vogliono estendere a questo tipo di valute i regimi di controllo dei movimenti di capitali.
Comunque, anche in vista della differente situazione che caratterizza i diversi Paesi, si stanno diffondendo in tutto il mondo delle iniziative volte a porre una regolamentazione efficiente per creare un ambiente adeguato per lo sviluppo dei mercati cripto; l’importante è procedere secondo una logica unitaria per evitare inconvenienti poiché si potrebbero facilmente verificare delle interpretazioni divergenti. 

Per approfondire l’argomento anche con il supporto di grafici clicca qui.