Bitcoin Bitcoin 3.79% $43903.29
3.79%
36945.28 BTC $826354565120.00

Vendere su Amazon Handmade con e senza Partita IVA: le domande più frequenti

Vendere su Amazon Handmade con e senza Partita IVA: le domande più frequenti

Hai un’attività di prodotti fatti a mano e vorresti sapere come fare per venderli online? Sappi che il più grande colosso dell’e-commerce, Amazon, al suo interno ha anche una sezione dedicata proprio alla vendita di prodotti di questo genere, chiamata Amazon Handmade. In questa sezione, Amazon permette di vendere una vasta gamma di prodotti, come accessori, gioielli, decorazioni per la casa, e molto altro ancora, purchè siano artigianali.

Quindi, se sei interessato, vediamo meglio cos’è e come vendere su Amazon Handmade con e senza Partita IVA, vedendo anche quali sono le domande più frequenti.

 

Requisiti per vendere su Amazon Handmade

Decidendo di aprirsi una vetrina virtuale su Amazon Handmade, bisogna anche essere consapevoli di dover essere sottoposti ad un maggior controllo da parte di Amazon stesso. Il colosso dell’e-commerce, infatti, vuole assicurarsi che i prodotti venduti in questa sezione siano effettivamente realizzati a mano e in maniera artigianale, e non in maniera industriale. Proprio per questo, le richieste per poter vendere su Amazon Handmade vengono analizzate molto più attentamente delle altre.

Per poter vendere su Amazon Handmade, bisogna quindi avere determinati requisiti:

  • Essere un artigiano individuale, o che lavora con un piccolo gruppo di massimo 20 persone.
  • Gli articoli che si vuole mettere in vendita devono essere progettati e realizzati solo ed unicamente da te o dal tuo piccolo gruppo di lavoro.
  • Gli articoli non dovranno essere prodotti attraverso un processo meccanico e automatizzato, ed è vietato affidarne la produzione a soggetti terzi.

 

Vendere su Amazon Handmade con partita IVA

  1. Cos’è la partita IVA e come funziona?
    La partita IVA, acronimo di Imposta sul Valore Aggiuntivo, è un’imposta che i commercianti aggiungono al prezzo dei prodotti che vendono per recuperare quella che loro pagano alle autorità fiscali.
    Se sei un commerciante che vende sul suolo italiano, è obbligatorio fare richiesta per aprire una partita IVA.
  2. E’ necessario avere una partita IVA per vendere su Amazon Handmade?
    In realtà dipende da diversi fattori. Prima di tutto dipende dal luogo in cui ha sede l’attività e dove si vende, perché ogni Paese ha regole un po’ diverse al riguardo. Secondo, dipende dal modello di gestione dell’attività. In Italia è obbligatorio richiedere l’apertura di una partita IVA se si possiede un’attività abituale, stabile e organizzata. E il terzo fattore da considerare sono le vendite annuali. Se si superano i 5.000 euro all’anno, allora dovrai richiedere la partita IVA.
  3. Bisogna effettuare la fattura?
    Sì. Essendo un venditore presente nei registri europei delle partite IVA, sei tenuto a fornire ai clienti Amazon Business una fattura valida con indicazione dell’IVA per ogni ordine effettuato. La procedura per l’emissione di una fattura con l’indicazione dell’IVA, poi, varia a seconda del Paese in cui vendi.

 

Vendere su Amazon Handmade senza partita IVA

Per aprire un’attività di vendita, che sia essa in un negozio fisico oppure online, è necessaria la partita IVA, il codice alfanumerico univoco che viene associato ad ogni commerciante.

Se non hai una partita IVA, e non hai intenzione di aprirne una, sappi che potrai comunque vendere su questa sezione, ma a determinate condizioni. Infatti, si può vendere su Amazon Handmade senza partita IVA, ma solo se questa attività risulti essere occasionale. Una qualsiasi attività viene considerata occasionale quando il compenso netto non supera i 5.000 euro e che non duri più di 30 giorni lavorativi all’anno.

Ma non è solo questo, perché per attività occasionale si intende anche il fatto che non dovrà essere organizzata, non si dovranno avere collaboratori, per cui il lavoro dovrà essere svolto solo ed esclusivamente da te venditore dei tuoi prodotti creati a mano.

In qualsiasi caso, ti consiglio di rivolgerti comunque ad un commercialista e spiegare le tue intenzioni, giusto per essere sicuro di stare nel giusto.