Windows 11: la schermata di errore torna a essere blu

Windows 11: la schermata di errore torna a essere blu

Windows 11 è disponibile ormai per tutti gli utenti. E con sé riporta anche un elemento che, negli ultimi tempi, era scomparso. Infatti, la cosiddetta “schermata della morte”, conosciuta anche come “schermata di errore” si ripresenterà nel classico colore blu, sostituendo il nero che, recentemente, era stato introdotto. Il noto “bsod” (blue screen of death), il messaggio a tutto schermo che, molto spesso brucia ore ed ore di lavoro non salvato, indica il crash del sistema a causa di una criticità. A questo punto, la comparsa della scritta costringerà l’utente ad effettuare un “riavvio forzato”.

Il Blue screen of death ha accompagnato da sempre i sistemi operativi progettati nelle stanze di Mountain View, perché ha esordito già con la versione 1.0 di Windows. Dalla versione 3.0 in poi, invece, la schermata della morte in blu è diventata “più leggibile e fruibile per la diagnostica”. Con l’arrivo di Windows 8, la schermata di errore ha visto l’accompagnamento della faccina triste, situata in alto a sinistra, mentre il rilascio della versione 11 aveva mostrato il cambiamento di colore. La schermata aveva acquisito una colorazione nera, ma gli utenti, insoddisfatti del cambiamento, non avevano preso benissimo la scelta messa in campo dagli sviluppatori di Mountain View. Così, Microsoft ha optato per il ritorno al classico, reintroducendo la schermata di errore in blu.

L’annuncio del ritorno al passato per la schermata di errore in Windows 11 è stato dato dalla Microsoft con un post sul blog ufficiale: “Abbiamo cambiato in blu il colore della schermata che appare quando il dispositivo interrompe il normale funzionamento o si manifesta un errore, come nelle precedenti versioni di Windows”. Così, il ritorno al blu per il blue screen of death rappresenta per la Microsoft una delle più importanti novità della “build 22000.346 di aggiornamento di Windows 11”. Si tratta di un release molto atteso e che avrà il compito di riparare anche alcuni bug di visualizzazione dell’interfaccia, le criticità legate all’audio via Bluetooth e quelle presenti con alcuni modelli di stampante.

Nel corso degli anni, gli aggiornamenti alla schermata di errore Windows ha conosciuto molti cambiamenti. Nel 2012 è stata inserita la faccina triste, nel 2016 i QR code che collegano alla pagine con le spiegazioni dell’errore che si è presentato. Il colore della schermata della morte, invece, non era mai cambiato fino alla versione di Windows 11. La patch 22000.346 include, inoltre, molteplici “fix”, che interessano “molte delle applicazioni presenti nel pacchetto del sistema operativo e alcune delle funzioni di base”. Infine, in tema di novità, negli ultimi giorni, Microsoft ha anche annunciato anche il lancio del “Surface Laptop SE”. Questo portatile pare voler entrare in concorrenza con i “Google Chromebook”, presenti “nella fascia del mercato pensata per rispondere alle esigenze di chi ha bisogno di un laptop economico e / o per studiare”.