5 modi per ottimizzare la tua rete Wi-Fi per l’era del telelavoro

5 modi per ottimizzare la tua rete Wi-Fi per l’era del telelavoro

10/01/2022 0 By fogliotiziana

Lavorare da casa è fantastico, ma con tutte quelle videochiamate, trasferimenti di file e altre attività aziendali che si svolgono sulla rete Wi-Fi domestica, è ancora più importante ottimizzare la configurazione e assicurarsi di ottenere il massimo da Internet.

Se vuoi assicurarti di non avere mai più una chiamata Zoom irregolare, dai un’occhiata a questi cinque suggerimenti utili per ottimizzare il tuo Wi-Fi nell’era del telelavoro.

Procurati un router multibanda

Se il router che stai utilizzando non offre più bande di frequenza, ti stai perdendo una delle migliori funzionalità dei router moderni. Mentre la maggior parte dei router a banda singola opera sulla banda di frequenza a 2,4 GHz, i nuovi router dual-band e tri-band forniscono anche reti aggiuntive sulla banda di frequenza a 5 GHz, il che offre una serie di vantaggi importanti.

Ancora più importante, le connessioni a 5 GHz possono trasmettere dati più velocemente delle connessioni a 2,4 GHz, rendendole migliori per le famiglie in cui si svolgono molte attività a banda larga – come le chiamate Zoom, giochi online e streaming video 4K.

Posiziona il router in una posizione strategica

L’unico aspetto negativo di una connessione a 5 GHz è che l’alta frequenza non passa attraverso pareti, mobili e altri ostacoli come una connessione a 2,4 GHz. Questo è il motivo per cui la posizione del router è importante. Idealmente, dovresti posizionarlo vicino ai tuoi dispositivi più importanti connessi a Internet, il più in alto possibile e in un’area libera da ostacoli.

Questo ti darà le migliori velocità possibili per tutti i tuoi dispositivi, specialmente quelli che sono fermi e non possono muoversi per ottenere una buona ricezione, come smartphone e laptop.

Scegli saggiamente la tua frequenza

Per evitare la congestione della rete, è utile decidere strategicamente quali dispositivi sono collegati a quale frequenza. Ad esempio, è spesso una buona idea mettere tutti i dispositivi della tua casa intelligente (videocitofono, altoparlante intelligente, termostato intelligente, ecc.) sulla banda a 2,4 GHz, poiché di solito non traggono molto vantaggio dalla banda 5 Ghz, più veloce.

Mantenendoli sulla banda a 2,4 GHz, ti assicuri che i tuoi dispositivi con requisiti di velocità più elevati (computer, console di gioco, ecc.) non competano per la larghezza di banda. Inoltre, poiché la banda a 2,4 GHz passa meglio attraverso gli ostacoli, è generalmente una scelta migliore per i dispositivi IoT, poiché spesso sono più dispersi in casa.

Impostare le priorità della larghezza di banda

Per evitare ulteriormente la congestione, è consigliabile impostare le priorità della larghezza di banda all’interno delle reti. Per farlo, dovrai scavare nelle impostazioni del tuo router e apportare alcune modifiche, ma ne vale la pena. In sostanza, queste impostazioni consentono al router di sapere a quali dispositivi dare la priorità quando non c’è abbastanza larghezza di banda per tutti.

Supponiamo che tu sia in teleconferenza con il tuo capo, tuo figlio inizia una partita a Fortnite per giocare con i suoi amici online e allo stesso tempo il tuo partner inizia a guardare un film 4K su Netflix. Se non dai la priorità alla larghezza di banda e la tua connessione Internet non è abbastanza forte per gestire tutte queste cose contemporaneamente, la tua chiamata Zoom super importante potrebbe iniziare a “balbettare” e interrompersi in modo intermittente.

Queste situazioni possono essere evitate impostando le priorità della larghezza di banda e indicando al router quali dispositivi/applicazioni sono i più importanti. Quindi, invece di perdere la tua importantissima riunione Zoom, il tuo router capirà che la tua connessione non dovrebbe rallentare e probabilmente dovrebbe causare un buffering del film Netflix del tuo partner un po’ più a lungo del solito…

Le impostazioni specifiche che devi modificare variano a seconda del modello del tuo router, ma in generale ciò che stai cercando sono le impostazioni della qualità del servizio (QoS).

Imposta i limiti di larghezza di banda

Come per l’impostazione delle priorità della larghezza di banda, molti router moderni consentono anche di impostare limiti rigidi sulla quantità di larghezza di banda che un determinato dispositivo può utilizzare.

Ciò ti consente di designare una parte predeterminata della larghezza di banda, ad esempio, per il tuo coinquilino che pensa sia una buona idea scaricare tutte le stagioni di Game of Thrones durante lo streaming live per i suoi 16 abbonati Twitch. In definitiva, l’impostazione dei limiti di larghezza di banda ti consente di essere sicuro al 100% di disporre di larghezza di banda sufficiente per lavorare, indipendentemente da ciò che stanno facendo gli altri membri della tua rete.