A NASDAQ lo streaming di YouTube batte Netflix

A NASDAQ lo streaming di YouTube batte Netflix

Nell’ultimo trimestre dello scorso anno Netflix ha superato le attese di profitto e di fatturato, portando entrate pari a 5,47 miliardi di dollari, più del previsto, e un aumento degli utenti pari a 587 milioni, rispetto ai 134 milioni dell’anno precedente. Un risultato positivo, però, che riguarda solo l’estero. Negli Stati Uniti, infatti, cominciano a farsi sentire i rincari nel costo delle sottoscrizioni, e una presenza sempre più intensa e forte della concorrenza streaming.

Quando si parla dell’industria dello streaming si pensa subito a Netflix, Apple TV+, la prossima Disney+, Infinity e Amazon Prime Video, ma spesso ci si dimentica dello storico YouTube, l’antenato dello streaming che ha dato inizio a questa nuova industria. Quest’ultimo registra 10 milioni di iscritti, e i suoi video contano oltre 1,6 miliardi di visualizzazioni, e la maggior parte di queste visualizzazioni vengono fatte per lo più dai giovani.

In una recente indagine di Piper Jaffray, famosa società di servizi finanziari, viene mostrato come YouTube abbia sorpassato Netflix come la piattaforma streaming più scelta e usata tra il giovane pubblico. Questi ultimi hanno infatti confermato di spendere il 37% delle loro ore di streaming su YouTube, al contrario delle sole 35% di ore passate su Netflix. Ancora più sotto si trova invece Amazon Prime Video con un piccolo 5%.

Uno dei motivi per cui i giovani preferiscono spendere il loro tempo su YouTube, anziché su Netflix, sta nei costi bassi che offre per la produzione di contenuti, rispetto agli alti costi della concorrenza. Ci sono tantissimi ideatori e creatori di contenuti su YouTube che contano anche milioni di iscritti. E ciò che pubblicano, su canali appositi, coprono qualsiasi cosa, perché vanno dalle canzoncine e filastrocche per bambini, a piccoli film, alle recensioni dei film, e tanto altro ancora.

YouTube ha ideato anche un proprio servizio in abbonamento che, per 11,99 dollari, permette di usufruire di tutti i video senza alcun tipo di pubblicità, e accedere a contenuti esclusivi realizzati dagli youtuber più famosi. Questo servizio si chiama YouTube Red, e grazie a Cobra Kai, serie televisiva statunitense pensata proprio per questa piattaforma, nel 2018, è riuscita a fare lo slancio di qualità con questa sua prima serie di successo. Cobra Kai è un TV offshoot della saga cinematografica di Karate Kid, ed ha fatto ascolti da record prendendosi così il primo posto in streaming, superando anche Tredici e Arrested Development – Ti presento i miei di Netflix. Per la prima volta nella storia della piattaforma, i dati globali hanno visto uno show di YouTube Red vincere la competizione con il gigante dello streaming. L’apice è arrivato poi nel maggio del 2018, quando Cobra Kai ha attirato oltre il 54% della domanda in più rispetto a Tredici. Dato il grande successo che ha avuto la serie, che ha aiutato YouTube a vincere sugli altri servizi streaming, la piattaforma ha deciso poi di creare anche una seconda stagione di Cobra Kai, uscita nel 2019.