Come aprire un negozio online di abbigliamento usato su Instagram

Come aprire un negozio online di abbigliamento usato su Instagram

Negli ultimi anni, Instagram è diventato uno dei social più usati al mondo, superando il miliardo di iscritti. Oltre alla condivisione di foto, video e momenti personali, Instagram è la piattaforma perfetta per i diversi tipi di business, che desiderano diffondere il proprio marchio e vendere i propri prodotti. Infatti, le statistiche hanno mostrato che, almeno il 60% degli utente cerca e scopre nuovi articoli, mentre il 70% ha effettuato acquisti proprio sulla piattaforma. Ma come aprire un negozio online di abbigliamento usato su Instagram?

Per prima cosa, sarà necessario effettuare la “conferma dell’idoneità” e configurare Instagram Shopping. Questi due passaggi saranno possibili se il negozio di abbigliamento usato si trova in un mercato supportato, che consente di effettuare il tag dei prodotti; gli articoli venduti sono idonei; il negozio online rispetta l’accordo con l’esercente e le normative di Instagram sulle vendite; lo shop è in possesso di un dominio di un sito web da dove vuole effettuare le vendite. Il secondo passaggio consiste nel convertire il profilo in “account aziendale” o “creator”. Infatti, dopo aver configurato un account Instagram Business, sarà possibile aggiungere informazioni correlate all’attività del negozio di abbigliamento usato: orari di apertura, l’indirizzo, il numero di telefono, l’indirizzo mail e il collegamento al sito web.

La terza fase richiede il collegamento del profilo aziendale alla pagina Facebook, per cui è importante seguire una precisa procedura. Infatti, dopo l’accesso al profilo Instagram del negozio online di abbigliamento usato, sarà necessario selezionare prima il comando “Modifica il profilo” e, poi, sotto la sezione “Informazioni aziendali pubbliche”, scegliere “Pagina”. A quel punto, l’utente dovrà cliccare sulla pagina Facebook che vuole collegare e, in mancanza di questo account, sarà opportuno scegliere “Crea una nuova Pagina Facebook”. Infatti, non sarà necessario disporre di un negozio online anche su Facebook, perché sarà sufficiente una pagina tradizionale.

Dopo aver espletato tutte le procedure, la pagina Instagram Shopping è pronta per ospitare il negozio online di abbigliamento usato. Pertanto, è giunto il momento di caricare un catalogo dove illustrare l’abbigliamento usato che si intende vendere. Il caricamento del catalogo si può effettuare ricorrendo all’opzione “Gestione dei cataloghi”, disponibile su “Business Manager” di Facebook oppure affidandosi a piattaforme specializzate nell’e – commerce come Shopify o Big Commerce. Dopo il caricamento del catalogo con tutto l’abbigliamento usato che si desidera vendere, bisognerà effettuare l’analisi dell’account, che può richiedere un minimo di due giorni e, in alcuni casi, qualcosa di più. Questa fase necessita dei seguenti passaggi: accesso all’account Instagram del negozio online di abbigliamento usato, scegliere “Impostazioni” e poi effettuare l’iscrizione per lo shopping per attivare le procedura di analisi del profilo. Analisi che può essere tenuta sotto controllo in ogni momento, cliccando la voce “Shopping” dalle “Impostazioni”.

Una volta ottenuta l’approvazione dell’account, sarà necessaria l’attivazione dell’opzione Shopping. Se l’analisi non sarà ancora completa, questa funzionalità potrebbe non essere ancora disponibile. Altrimenti, l’utente dovrà accedere all’account, selezionare le impostazioni, cliccare “Azienda”, poi, “Shopping” e “Catalogo prodotti”, per chiudere tutta l’operazione scegliendo il comando “fine”. In ultimo, il negozio online di abbigliamento usato potrà essere accompagnato con un tag per ogni prodotto in evidenza e con adesivi nelle stories.