Come condividere una cartella su Google Drive

Come condividere una cartella su Google Drive

05/09/2020 0 Di giuliamercurio

Cos’è Google Drive?

Google Drive è un app per l’archiviazione basata su cloud che consente di salvare i file online e di accedervi ovunque da qualsiasi smartphone, tablet o computer. 

Puoi utilizzare Drive sul tuo computer o dispositivo mobile per caricare i file in modo sicuro e modificarli online.

Drive rende anche facile per gli altri modificare e collaborare sui file.

L’utilizzo di un servizio di cloud storage come Google Drive offre molti vantaggi, come la condivisione di file più semplice e la possibilità di avere una postazione remota per il backup dei file. Ma se confrontato con i concorrenti come DropBox e il servizio iCloud di Apple, la popolarità di Google Drive si basa su utili strumenti di collaborazione e integrazioni integrate con la suite di prodotti e servizi di Google. 

Se hai un account Google, hai già 15 GB di spazio di archiviazione gratuito su Google Drive. 

Google Drive ti dà la possibilità di caricare e salvare una serie di tipi di file – documenti, foto, audio e video – sui server di Google, o sul Cloud. Drive può servire come soluzione di backup o come un modo per liberare spazio sul vostro dispositivo.

Per accedere ai file su Google Drive, è necessario caricarli.

Ci sono due modi per caricare i file: il primo metodo è il più semplice dei due, e consiste nel trascinare il file o la cartella dal desktop, e rilasciarla nella finestra del browser. La seconda opzione è quella di cliccare sul pulsante “Nuovo” in alto a sinistra dello schermo e selezionare “Carica file” o “Carica cartella”. 

È anche possibile utilizzare il pulsante “Nuovo” per creare un nuovo file, documento, foglio di calcolo o presentazione. A seconda delle vostre esigenze, basta cliccare sull’applicazione dal menu a tendina. Tutti i nuovi file sono automaticamente salvati e accessibili dal vostro Drive.

Una volta che si dispone di un numero sufficiente di file, si consiglia di organizzarli. Proprio come si organizzano i file sul desktop, il modo più semplice per gestirli è quello di creare cartelle. Per creare una nuova cartella è cliccando su “Nuovo”, quindi su “Cartella”.

Dopo aver dato un nome alla vostra cartella, potrete trascinare e rilasciare i file nella cartella, che si trova sotto “Il mio drive” nel riquadro a sinistra dello schermo.

Se non avete più bisogno di un file e volete mantenere il vostro Drive in ordine, il modo più semplice per cancellare un file è quello di cliccare con il tasto destro del mouse sul file. In questo modo si aprirà un menu contestuale. Da lì, selezionare “Rimuovi”. In alternativa, potete selezionare il file che volete cancellare e poi cliccare sull’icona del cestino nell’angolo in alto a destra dello schermo. 

Uno dei lati positivi di Google Drive è la possibilità di condividere file e cartelle con gli altri. Dalla condivisione di video a intere cartelle Drive, Drive rende la condivisione semplice. Per condividere un file o una cartella di Google Drive, fare clic con il tasto destro del mouse su di esso per aprire il menu contestuale, quindi fare clic su “Condividi”. 

Da lì, sarete in grado di aggiungere collaboratori utilizzando il loro indirizzo e-mail, e decidere se le persone possono modificare, commentare o semplicemente visualizzare il file. 

Qualsiasi file creato in Drive ha la possibilità di essere modificato da più persone contemporaneamente, il che significa che sarete in grado di collaborare con gli altri in tempo reale. 

Accesso a Google Drive

Ora che sappiamo le basi, è importante notare che ci sono diversi modi per accedere a Drive. Oltre a utilizzarlo dal browser web, è possibile accedere al cloud anche dal proprio dispositivo mobile o dal desktop. 

Problemi di linea? Scopri come usare Google Drive offline qui.