Bitcoin Bitcoin 3.52% $43154.92
3.52%
57640.48 BTC $812268650496.00

Come creare una rivista online

Come creare una rivista online

24/08/2021 0 By miriampaterna

Avere un ufficio stampa per la propria azienda non significa soltanto avere qualcuno che pubblichi al nostro posto i contenuti su siti e social o si occupi delle comunicazioni in generale, ma anche avere un aiuto su quella che può essere una rivista aziendale

Avere una rivista aziendale al giorno d’oggi, per un’azienda, rappresenta un buon metodo di visibilità, originale e performante sul mercato. Se sei interessato a sapere anche tu qualcosa in più su come creare una rivista online, continua a leggere questo articolo e sono sicura che alla fine della lettura sarai molto più informato sull’argomento!

 

Come si progetta una rivista aziendale online

Per avere una buona rivista aziendale, il primo passo è una buona programmazione, o ancor prima la scelta di una buona redazione dinamica e verticale da ingaggiare per il proprio progetto. Appoggiandosi alla giusta agenzia, sarà possibile personalizzare e distribuire la propria rivista attraverso i servizi di spedizioni ed i collegamenti, le collaborazioni e la rete di contatti posseduti dall’agenzia.

Con agenzie di software e comunicazione che hanno anche accordi con studi legali, come Syrus Industry ad esempio, si potrà iscrivere anche la propria rivista aziendale come testata giornalistica regolarmente registrata al Tribunale. Qualsiasi rivista infatti, cartacea o digitale che sia, ha bisogno di essere iscritta e registrata prima di poter essere pubblicata. Tale passaggio è sancito con esattezza dall’articolo 5 della legge n.47 del 1948, meglio conosciuta come “legge della stampa”, la quale recita “Nessun giornale o periodico può essere pubblicato se non sia stato registrato presso la cancelleria del tribunale, nella cui circoscrizione la pubblicazione deve effettuarsi”.

Una volta conclusi questi passaggi iniziali, si può passare all’impaginazione della rivista, costruire la linea editoriale e le piattaforme di gestione del contenuto.

 

Rivista online VS rivista cartacea

In un mondo in cui ormai l’informazione viaggia in maniera così rapida online, l’idea di fare una rivista cartacea può essere sicuramente settorializzata ed “originale”, ma sicuramente non tanto efficiente quanto crearne una online.

Ma come funziona la creazione di una rivista online? In cosa differisce da quella cartacea? Innanzitutto, già riguardo la registrazione al tribunale, vi è una piccola differenza tra testate online e testate cartacee. Il decreto legge 9 aprile 2003, numero 70, all’articolo 7 recita infatti che “la registrazione della testata editoriale telematica è obbligatoria esclusivamente per le attività per le quali i prestatori del servizio intendano avvalersi delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n- 62”. 

Le riviste online, quindi, non devono essere per forza registrate come quelle cartacee, a meno che esse abbiano una periodicità regolare, a meno che si vogliano ottenere finanziamenti ed agevolazioni statali, si ottengano ricavi dalla distribuzione di tale rivista e si impieghino giornalisti professionisti e pubblicisti.

Infine, è bene ricordare che ormai su Internet si trova davvero di tutto, quindi per spiccare è importante essere originale e “di nicchia”: trovare un aspetto particolare da trattare nella propria rivista può essere il segreto per catturare l’utente, che ricerca per l’appunto competenze e specificità da approfondire con maggiore interesse di tematiche generali e ripetitive.