Bitcoin Bitcoin 4.68% $33857.21
4.68%
22007.95 BTC $635336261632.00

Come inserire i dati di fatturazione su Amazon

Come inserire i dati di fatturazione su Amazon

23/11/2020 0 By noemicolucci

L’azienda di Amazon, attiva già dal 1995, rappresenta ormai il leader indiscusso del settore e-commerce, vantando milioni e milioni di utenti ed incrementando di anno e in anno il proprio profitto.

Negli ultimi tempi, in questa piattaforma si è aggiunta anche la possibilità di creare un account aziendale, ideato appositamente, per l’appunto, per le aziende, garantendo numerosi benefici tra i quali: la gestione delle fatture, resi facilitati e consegne veloci e gratuite.

Dunque, se anche tu possiedi questo tipo di account, o hai intenzione di aprirlo, questo articolo fa proprio al caso tuo, poiché approfondiremo l’argomento riguardo a come inserire i dati di fatturazione su Amazon. 

In effetti, dal 1 gennaio 2019 è in vigore l’obbligo della fatturazione elettronica, destinata ai contribuenti privati, i quali siano titolari di partita IVA e residenti in Italia. Sempre grazie a questa recente regola, le spedizioni possono essere effettuate solamente per destinatari che siano residenti in territorio italiano.

Inoltre, il Sistema di Interscambio ha il compito di trasmettere questa fattura, emessa da Amazon, ed inviare la copia originale al cliente. Il tutto è possibile grazie: o ad uno specifico codice consegnato dall’Agenzia delle Entrate, o con un indirizzo di posta elettronica, o sul codice fiscale oppure sulla partita Iva precedentemente indicata nella fattura.

I clienti della piattaforma che, quindi, desiderano la fattura, devono necessariamente inserire prima dell’ordine i dati di fatturazione sul proprio account. Per farlo, bisogna recarsi sulla pagina ‘Gestisci informazioni IVA’, inserire tutti i dettagli nello stesso modo in cui sono inseriti nella visura camerale e sul certificato di attribuzione della partita IVA. Eventualmente, in base alle esigenze personali di ognuno, si può anche considerare la Comunicazione unica di inizio attività.

Subito dopo la registrazione dei tuoi dati, l’account sarà direttamente collegato al codice fiscale o alla partita Iva, i quali saranno stati precedentemente inseriti. Di conseguenza, se si ha l’intenzione di effettuare acquisti senza l’ausilio della fattura, conviene creare un distinto account Amazon.

Non sarà più necessario, quindi, contattare il servizio clienti per richiederla ma, anzi, l’ordine sarà fatturato in modo automatico. Nel caso, però, l’articolo in questione venga venduto da venditori terzi, si dovrà per forza contattare il venditore per accertarsi della modalità di emissione. 

Insomma, ormai Amazon, soprattutto grazie alla sua versione Business, si avvicina sempre di più al mondo dei lavoratori, apportando numerosi benefici e semplificando di molto la gestione e organizzazione del lavoro. Questa nuova soluzione, infatti, è destinata in particolar modo alle aziende ed agli imprenditori, con lo scopo di soddisfare tutte le esigenze di acquisto dei vari professionisti di ogni settore.

Questo servizio, quindi, non smette mai di stupirci e di rendersi utile, al fine di creare un importante rapporto di fiducia tra il servizio ed il cliente. Probabilmente, in effetti, questo è uno dei più importanti punti di forza di questa piattaforma di commercio online, famosa ormai in tutto il mondo.

Se sei un imprenditore o possiedi una partita IVA da libero professionista, corri ad aprire un account aziendale, vedrai che non te ne pentirai.