Come inviare video via email in pochi passi

Come inviare video via email in pochi passi

La condivisione di contenuti online è alla base di qualsiasi tipo di relazione che avviene tra utenti nella rete. Proprio per questo motivo, non esiste persona che utilizzi Internet o i social network che non abbia mai inviato un video. Tuttavia, per quanto riguarda questo tipo di azione, è importante sapere alcune informazioni. Ad esempio, i video, se inviati su WhatsApp, perdono la qualità di risoluzione originaria, adattandosi agli standard imposti dal servizio di instant messaging. Questo deterioramento non avviene, però, nel caso in cui si decidesse di condividere il contenuto multimediale di riferimento tramite email. Nella guida di oggi, infatti, vi mostreremo proprio come inviare un video pesante tramite email. Per ovvi motivi, ci sono passaggi diversi da compiere a seconda della tipologia di servizio di posta elettronica a cui si è iscritti. Andiamo a scoprire insieme, prima di tutto, quali sono i passaggi da compiere per svolgere tale operazione su Gmail, la mail box gratuita di Google.

  • Prima di tutto, accedete al vostro account Gmail;
  • Sulla sinistra, selezionate Scrivi;
  • In basso a destra, vi comparirà la casella di testo, in cui digitare l’indirizzo email del destinatario, l’oggetto e il corpo del testo;
  • Selezionate, in basso, la graffetta simbolo per allegare i file;
  • Cliccate ora sul video che volete inoltrare e cliccate su Apri;
  • Nel caso in cui il video abbia una dimensione superiore ai 25 MB, Google avviserà l’utente che il contenuto verrà prima caricato sul Drive per poi essere condiviso nella email tramite un link;
  • Una volta terminato l’upload, vi basterà cliccare su Invia ed il gioco sarà fatto. 

Attraverso questi passaggi, avete scoperto contemporaneamente come inviare video pesanti Gmail e come inviare un video tramite link. Google Drive, infatti, per chi non lo sapesse, è un servizio offerto da Google, che consente di avere una memoria remota gratuita di 15 GB. Per questo motivo, una volta caricato il video su di esso, Gmail vi consentirà di condividere il link al contenuto, senza doverlo caricare nel vero senso della parola.

Nel caso in cui, invece, voleste scoprire come inviare video pesanti su Outlook, è importante sapere che il procedimento è sostanzialmente analogo a quello mostrato poc’anzi con Google. Infatti, nel caso in cui il video da caricare superi la soglia di 34,5 MB, il contenuto verrà caricato su OneDrive, per poi allegare il link al video nella email, proprio come accade con Google Drive. Infine, se voleste caricare a tutti i costi il video, senza l’ausilio delle memorie remote, dovrete rinunciare alla qualità della risoluzione. In questo caso, vi consigliamo di leggere la nostra guida su come comprimere un video mp4 online con Clideo per mandarlo via email.