Come localizzare e trovare un telefonino Android spento utilizzando l’iPhone

Come localizzare e trovare un telefonino Android spento utilizzando l’iPhone

E’ capitato a tutti nella vita di perdere il proprio cellulare. Purtroppo, può capitare di distrarsi e non trovare più il proprio dispositivo. Fortunatamente, però, con le tecnologie odierne non è mai detta l’ultima parola. Infatti, grazie ai sistemi di geolocalizzazione è possibile trovare il proprio smartphone anche quando ormai si pensa di averlo perduto definitivamente. Vi abbiamo già parlato, non a caso, di come trovare e bloccare un telefonino Android smarrito. Dopo questa infarinatura generale di nozioni a riguardo, oggi approfondiremo ancor di più il tema, soffermandoci su due domande principali:

  1. si può localizzare un cellulare Android spento?
  2. si può localizzare un cellulare Android tramite un iPhone?

Per entrambe le domande, la risposta è una sola: sì. Attraverso dei semplici passaggi, mostreremo in breve come riuscire ad effettuare queste due operazioni. 

Prima di tutto, è necessario avere sul proprio telefonino l’app Trova il mio dispositivo, come riportato in foto:

Di seguito, seppur richieda un dispendio più rapido di batteria, sarà importante lasciare accesa la localizzazione sul dispositivo e consentire alla piattaforma di conoscere la propria posizione in ogni momento. Infine, anche se per la maggior parte degli utenti può risultare scontato come aspetto, bisogna ricordare che si deve possedere un account Google, tipico di tutti gli smartphone Android. Attraverso il conseguimento di questi prerequisiti, sarà possibile conoscere il luogo in cui si ha smarrito il telefono anche se questo è spento. Ora, basterà accedere al sito Trova il mio dispositivo e il gioco sarà fatto. Per ovvi motivi, in questo modo rispondiamo anche alla seconda domanda. Infatti, se basta andare sul sito tramite browser per scoprire il luogo esatto dello smartphone Android, è semplice scoprire che questo passaggio si può compiere anche con un iPhone attraverso Safari. Una volta entrati nel sito, è proprio qui che vi verranno richieste le credenziali dell’account Google di riferimento, attraverso il quale il sistema riconoscerà che siete i proprietari del dispositivo smarrito e vi permetterà di poter visionare il suo stato. Ecco qui sotto riportata una schermata:

Oltre a conoscere la posizione esatta, ci sono altre funzioni molto utili. E’ possibile, infatti, riprodurre un audio, in modo tale da comunicare con qualsiasi persona sia in possesso del vostro cellulare, bloccare il dispositivo o resettarlo. Per quest’ultimo aspetto, tuttavia, ricordate sempre che una volta resettato lo smartphone, non sarà più possibile conoscere la sua posizione.