Come mettere i filtri famiglia su Internet

Come mettere i filtri famiglia su Internet

Da quando gli smartphone ed i tablet sono diventati una realtà quotidiana che tutti utilizzano, dai più grandi ai più piccoli, il problema della protezione della navigazione in Internet, quando ad usare questi dispositivi sono dei bambini, è diventato una preoccupazione costante per molti genitori. I piccoli, infatti, hanno sempre sottomano uno smartphone o un tablet, che gli viene dato per passare il tempo o per essere calmati. Può capitare che, mentre navigano su Internet e non ci si sta molto attenti, questi bambini possano per sbaglio entrare in siti con contenuti per adulti. Se vi rispecchiate in questa situazione e volete trovare un modo per bloccare l’accesso a determinati siti Internet ai vostri figli o nipoti, garantendogli dunque una navigazione sicura, forse questo articolo potrà esservi utile.

Oggi giorno tutti hanno accesso ad Internet, dai più giovani alle persone più anziane, e un utilizzo non idoneo può comportare seri rischi per le persone che trascorrono sul Web gran parte della propria giornata, soprattutto se si tratta di bambini, o comunque minorenni. Ma il problema non riguarda solo la possibile visione di contenuti non adatti ai minori, ma il problema è anche che questi contenuti possono esporre facilmente il computer, il telefono o il tablet, a virus e malware, che spesso sono poi responsabili di improvvisi malfunzionamenti del proprio device o addebiti indesiderati sul conto del cellulare. Quindi vediamo insieme come bloccare i siti per adulti sui vari dispositivi e le varie piattaforme software.

Vediamo per prima cosa come impostare la navigazione sicura sul browser Chrome. Questo è un browser molto flessibile, grazie alle molte estensioni che si possono scaricare in modo gratuito dal Chrome Web Store, e che danno la possibilità a Chrome di espandere la potenzialità del programma. Tra queste espansioni esistono anche quelle per bloccare i siti per adulti.

2020-02-12 (4)

Tra i più usati troviamo Adult Blocker, disponibile gratuitamente, e che impedisce ai minori di entrare in siti con contenuti non proprio adatti a loro. È un filtro di rete che limita l’accesso dei bambini e degli adolescenti a siti indesiderati, come siti per adulti o siti in cui vi è la propaganda della violenza. Per poterla scaricare bisogna andare sulla pagina del Chrome Web Store e cercare l’estensione in questione. Una volta trovata, cliccate sulla voce Aggiungi che si trova in alto a destra, e infine, nella nuova schermata che apparirà, fate clic su Aggiungi estensione. Una volta installata l’estensione, verrà visualizzata un’icona del bambino nella barra degli indirizzi di Google Chrome. A questo punto fate clic sull’icona del bambino in alto a destra e riempite i campi Crea una password e Ripeti password per impostare una password, che ovviamente conoscete solo voi.

123

Per bloccare i siti per adulti anche sugli smartphone e sui tablet Android, si può attivare il filtro SafeSearch nell’applicazione Google. Per attivarlo bisogna aprire l’app ufficiale di Google sul vostro smartphone e fare clic sull’opzione Altro con i tre puntini presente in basso a destra. A questo punto andate su Impostazioni e poi su Generali, dove dovrete attivare l’icona  accanto alla voce SafeSearch, che bloccherà così immagini, video e siti inappropriati nei risultati di ricerca.

Se invece avete un dispositivo iOS, dovete andare su Impostazioni nella schermata home, e cliccate sulla voce Tempo di utilizzo. Ora andate su Utilizza codice “Tempo di utilizzo” e impostate un PIN difficile da indovinare per bloccare i siti indesiderati. Una volta fatto ciò, andate quindi su Contenuti e privacy, inserite il PIN che avete appena stabilito, e attivate la levetta relativa alla voce Contenuti e privacy. Infine, andate su Restrizioni dei contenuti, e poi su Contenuti Web per attivare l’opzione Limita i siti Web per adulti.

Leggi anche: