Come scattare foto sott’acqua con un iPhone

Come scattare foto sott’acqua con un iPhone

16/05/2022 0 By fogliotiziana

Per diverse generazioni, l’iPhone ha avuto la particolarità di essere resistente all’acqua e alla polvere. Tuttavia, è importante capire la differenza tra resistenza e tenuta. Infatti, anche se può far fronte agli schizzi senza difficoltà, o addirittura sopravvivere a un incidente in acqua, il tuo iOS rischia l’ossidazione se resta immerso per troppo tempo.

Ecco come fotografare i fondali durante la tua vacanza o i tuoi amici in piscina, evitando di danneggiare il tuo smartphone (tieni presente che i danni agli accessori e ai computer Mac dovuti al contatto con liquidi non sono coperti dalla garanzia limitata di un anno di Apple né dall’AppleCare Protection Plan).

1. Cosa fare prima di farti il bagno con il tuo iPhone

Prima di tutto, per evitare di correre inutili rischi, è importante mettere il tuo iPhone in una custodia. Quindi, assicurati di aver configurato tutte le impostazioni della fotocamera (risoluzione, filtri, ecc.) a monte nelle Impostazioni.

Sott’acqua, è semplicemente impossibile utilizzare il touch screen di un iOS. Tuttavia, nulla ti impedisce di utilizzare i controlli del volume per acquisire le tue istantanee. Infine, una volta terminata la sessione fotografica, non è consigliabile caricare il tuo iPhone mentre è ancora bagnato. Basta lasciarlo asciugare per alcune ore prima di collegarlo a una fonte di alimentazione.

2. Acquista una custodia impermeabile per iPhone

L’iPhone 7, rilasciato a settembre 2016, è stato il primo smartphone Apple a ottenere un grado di protezione IP67. Da allora, Apple non ha mancato di fornire a tutti i suoi modelli l’impermeabilità IP68.

Oggettivamente, nonostante questa protezione, portare con sé il proprio iPhone sott’acqua e senza protezione non è una buona idea. Anche Apple la pensa così, tra l’altro. Ti consigliamo quindi di munirti di una custodia impermeabile. In questo modo, puoi goderti appieno la tua sessione subacquea senza preoccupazioni.

Su Amazon ad esempio, ci sono diverse custodie pensate proprio per questo uso. Troverai anche modelli più completi, provvisti ad esempio di galleggiante in modo che il tuo smartphone non affondi.

3. Regola la luminosità prima di immergerti

L’illuminazione è uno degli aspetti più importanti della fotografia. È già difficile da padroneggiare in condizioni normali e richiede molta pazienza, quindi immagina sott’acqua… soprattutto perché la luce si rifrange in diversi modi. Ti consigliamo quindi di scattare foto durante il giorno, illuminate dal sole, la luce naturale dà risultati molto migliori ed evita di distorcere le ombre.

Altrimenti si può usare il flash, che però può disturbare lo sviluppo ei colori dei tuoi scatti. Se hai bisogno di più luce, dovresti invece prendere in considerazione una torcia subacquea.