Come si fa a capire se un email è falsa: 7 segnali da non sottovalutare

Come si fa a capire se un email è falsa: 7 segnali da non sottovalutare

23/12/2022 0 By fogliotiziana

Le festività di fine anno favoriscono il phishing: false e-mail di consegna di pacchi, falsi solleciti di fatture non pagate, falsi concorsi vincenti, furto di identità fingendosi una persona cara… Gli utenti di Internet devono essere sempre più sospettosi delle e-mail che ricevono.

Il phishing è una tecnica fraudolenta volta a indurre un utente di Internet a comunicare dati personali fingendo di essere un servizio noto o un parente.

Quali sono i campanelli d’allarme per rendersi conto se c’è un tentativo di phishing in atto?

Ecco i segnali a cui prestare la massima attenzione attenzione:

1. Un indirizzo di spedizione sospetto

Prima cosa da fare: guarda bene l’indirizzo di spedizione (e anche il nome del mittente). Coloro che utilizzano la tecnica del phishing si spacciano regolarmente per servizi noti: La Poste, Bartolini, GLS, ecc. Segnali per smascherarli: assenza del nome dell’azienda nell’indirizzo di spedizione, nome del mittente sospetto e soprattutto: errori di ortografia. Un altro consiglio: per assicurarti che non si tratti di un’e-mail di phishing, guarda le e-mail precedenti che hai ricevuto dall’azienda o dall’organizzazione in questione per confrontare gli indirizzi del mittente.

2. Altri destinatari sconosciuti nella posta

Vale la pena considerare anche gli altri destinatari del campo “A” e “Cc”. I truffatori inviano “spam” a più indirizzi contemporaneamente. Segnali per smascherarli: non conosci nessuno degli altri destinatari dell’e-mail, gli indirizzi e-mail iniziano con la tua stessa lettera.

3. Un oggetto e-mail seducente o allarmista

L’oggetto dell’e-mail è spesso rivelatore se sei esperto in materia di phishing. Si fa di tutto per farti aprire l’email: email allettanti con vincite in denaro ad esempio o email preoccupanti con termini come “rimborso” o “avviso di sicurezza” che generano una spiacevole sensazione di urgenza per il destinatario. Sul lato allarmista, è anche possibile che a uno dei tuoi parenti sia stato rubato l’indirizzo e-mail. Se ricevi una richiesta insolita da lui come “Ho bisogno di aiuto, puoi prestarmi dei soldi?“, è molto probabile che si tratti effettivamente di un’e-mail di phishing. È quindi preferibile contattare direttamente il proprio caro per telefono.

4. Principali errori ortografici e grammaticali

Un’altra particolarità dell’e-mail di phishing: errori di ortografia e grammatica. È importante leggere attentamente l’e-mail per accorgersene: errori di battitura, errori grammaticali, errori di formulazione, cattiva traduzione, sintassi insolita, ecc. È necessario essere vigili sul contenuto del testo dell’e-mail per identificare queste incongruenze sospette.

5. Immagini e loghi di scarsa qualità

Ricorda di prestare attenzione alla qualità dell’aspetto dell’e-mail. I criminali informatici sono tutt’altro che esperti di design. Se fanno di tutto per impersonare un servizio noto, spesso vediamo immagini e loghi sfocati, pixelati o addirittura distorti.

6. Un incentivo a fare clic su un collegamento o un allegato

Sii molto vigile su questo punto. Molte truffe via e-mail ma anche via SMS cercano di farti cliccare su un link per farti inserire dati personali sensibili: identificatori di connessione, informazioni bancarie, ecc. Nessuna entità legittima, governativa, professionale o di altro tipo è autorizzata a chiederti il ​​codice della tua carta di credito o i tuoi codici di accesso personali tramite messaggio.

Attenzione anche agli allegati di e-mail sconosciute. Scaricandoli, potresti finire su un sito fraudolento o un virus potrebbe essere installato sul tuo computer o telefono. Scarica solo allegati da mittenti che conosci.

7. Mancanza di personalizzazione

Ultimo punto: le email di phishing generalmente non sono personalizzate. Usano formulazioni vaghe come “Caro fedele cliente“. Questo dovrebbe metterti in allarme perché la maggior parte delle volte le e-mail delle strutture ufficiali ti invieranno un’e-mail con il tuo nome.

Ti consiglio di leggere anche…

Che differenza c’è tra truffa e frode informatica e cosa si rischia

Come eliminare il salvataggio delle password per proteggere la tua privacy

Cosa sono i ransomware e perché l’Italia è terza al mondo per numero di attacchi