Come trovare o recuperare i file nascosti su MacOS

Come trovare o recuperare i file nascosti su MacOS

23/11/2022 0 By Syrus

Tutti i sistemi operativi, tra cui ovviamente Mac OS, hanno una funzione riservata al mantenere i file importanti non visibili agli utenti base. I “file nascosti” , infatti, sono spesso dati essenziali affinché il sistema e i programmi funzionino, così come a proteggere tutte le funzioni di hardware e driver. Più spesso del previsto, però, tra questi file non visibili si nascondono cose utili, con cui ogni tanto dobbiamo “armeggiare”, compresi i file spazzatura.

Altre volte, magari in seguito a un aggiornamento o l’installazione di qualche programma,     potrebbe succedere che inavvertitamente un file importante si corrompa, specialmente se sono dati temporanei creati dalla cache di sistema o un’app che stiamo utilizzando. Un esempio sono i file temporanei dei programmi di video o foto editing, ma i casi possono essere molti.

Per mostrare i file nascosti e le cartelle nascoste non ci vuole molto e ci sono in realtà diversi modi per ottenere il risultato. Vediamo come!

È possibile trovare ancora i file nascosti/persi?

Innanzitutto chiariamo: i file nascosti sono “ invisibili” all’ interno di molte cartelle di sistema. Esempi sono la cache, i registri, le preferenze delle app e comunque, la maggior parte, è  all’ interno di “Libreria” . Semplicemente, come dice la parola, sono stati “ nascosti” dal sistema, che così li rende impossibili da visualizzare, ma anche da prendere per sbaglio come target di una cancellazione “di massa” .

Modificando le impostazioni di sistema del Mac sarà possibile visualizzarli.

Ricordiamo che renderli visibili e mantenerli in tale stato può compromettere la stabilità    del sistema, se magari si prova ad eliminarli per errore, oppure semplicemente si dimentica quali file sono effettivamente invisibili. Le cartelle nascoste esistono proprio per prevenire il  famoso “errore umano” .

Inoltre, dati i loro nomi particolari, le estensioni strane e il loro numero a volte abbondante  all’ interno di alcune cartelle, avremmo una certa difficoltà a visualizzare cartelle nascoste e file nascosti mentre navighiamo.

Quindi sì , è assolutamente possibile trovare i file nascosti, o anche persi. Il metodo più         semplice per il primo caso è utilizzare la scorciatoia “Command + Maiusc + punto” all’ interno della cartella del Finder dove vuoi rivelare quei file. Ripremendo la stessa combinazione, li   nasconderai nuovamente.

In alternativa, apri il menù a discesa (cliccandoci o premendo “Alt (Opzione” sulla tastiera) e poi clicca su “Vai” e seleziona ~/Library, così da accedere alla libreria Mac per visualizzare i file nascosti.

Preferisci il terminale? Vai in “Utilità” , dal Finder, apri il terminale e digita “defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles TRUE”. Dopo che avrai premuto invio, ricordati di scrivere “ killall Finder” e potrai andare avanti, con i file nascosti finalmente visibili.

Come trovare o recuperare i file nascosti?

Se invece si sta avendo difficoltà nel trovare alcuni file specifici, oppure si è certi di aver ormai cancellato o perso (magari per via di un errore di sistema) dei dati importanti, dovrai rivolgerti a una soluzione di terze parti.

Suggeriamo Tenorshare 4DDiG Data Recovery per recuperare file cancellati dal desktop, ritrovare i file scomparsi da una cartella e tutte quelle necessità dove, semplicemente, i dati non esistono più in una forma “ leggibile” da parte di PC e Mac. Il programma funziona infatti sia su Mac che Windows.

L’interfaccia per utilizzarlo è molto semplice e funziona con più di 1.000 tipi di file, dandoci la possibilità di recuperare video cancellati, visualizzare i file nascosti di Mac e ripristinarli se danneggiati o cancellati, ma funziona anche su qualsiasi altro supporto: chiavette USB, SSD, schede di memoria SD e molto altro, a patto siano formattati con un file system supportato.

Se, quindi, il nostro scopo è far tornare il nostro sistema alla stabilità ripristinando uno o più file nascosti di Mac, vediamo come funziona Tenorshare 4DDiG Data Recovery.

Uno dei vantaggi principali del programma, oltre alla semplicità, è poter effettuare una           scansione superficiale o una profonda, aumentando quindi le possibilità di avere successo e di recuperare i file nascosti.

Se poi non siamo convinti o soddisfatti, Tenorshare 4DDiG Data Recovery offre un periodo di rimborso per 30 giorni successivi al primo acquisto. La formula di pagamento può essere mensile, annuale o lifetime.

Come utilizzare Tenorshare 4DDiG Data Recovery

La guida per l’utilizzo è davvero semplice. Una volta installato, avviamo il programma e basterà seguire le istruzioni dell’ interfaccia per proseguire;

Mentre eseguiamo la ricerca, vedremo i file come albero di cartella, oppure potremo scegliere di visualizzarli tramite formato di file.

I dati nascosti che hai perso, o corrotto, potrebbero avere nomi particolari, cambiati magari proprio dal fatto di essere stati danneggiati, quindi cerca con attenzione e, quando avrai     concluso l’analisi, premi “Recupera” sui singoli file e cartelle da ripristinare, poi seleziona un nuovo percorso in cui salvarli.

Ricorda che, nel caso dei file di sistema, non puoi semplicemente salvarli ovunque nel pc: se hai corrotto un file importante dovrai reinserirlo probabilmente nella stessa posizione in cui si trovava inizialmente. Se non sei sicuro della posizione in cui riposizionare il file, ricorda che puoi sempre cercare il nome del file online per capire a cosa serve e dove va messo.

Un’accortezza da ricordare è quella di disattivare la System Integrity Protection per                permettere a Tenorshare 4DDiG Data Recovery di operare sui file. Per procedere con la disattivazione basta riavviare il Mac e, durante il riavvio, tenere premuto CMD+R per far comparire il menù

Recovery. Nella sezione Utility si dovrà cliccare su Terminal e poi scrivere il comando “csrutil disable; reboot” . Per riattivarlo, dovrai ripetere la stessa procedura ma immettendo il comando “csrutil disable, enable”.

Una volta avviato il programma potrai recuperare i file nascosti persi, ma per farlo dovrai inserire la password di amministratore e procedere alla scansione.

Approfitta del Black Friday!

Perché non approfittare del momento per risparmiare? Da oggi fino all’8 Dicembre ci sarà il Black Friday Special, con tutti i prodotti Tenorshare in offerta, fino al 70% di sconto!

Puoi seguirci su Youtube per avere una chance di vincere una gift card Amazon, oppure cogliere l’occasione al volo, mentre i prodotti della suite Data Recovery e File Repair saranno scontati fino al 70%!

Ti serve più di un programma? Allora approfitta dell’offerta “Prendi 2 paghi 1”: se scegli uno dei nostri programmi all’ interno dell’offerta, l’altro non lo paghi!

Ricorda che le offerte valgono sia per la sottoscrizione mensile, che per quella annuale! Se quindi stai cercando ulteriori motivazioni per provare a visualizzare i file nascosti del Mac e recuperarli, in seguito a un tuo errore o quello di qualcun altro, perché non Tenorshare 4DDiG Data Recovery?

In conclusione

Vedere le cartelle nascoste e trovare i file nascosti su PC e Mac non è particolarmente difficile, ma recuperarli per far tornare il sistema stabile è un po’ più difficile! Tuttavia, grazie a un programma per trovare i file nascosti e recuperarli, a patto che sia di buona qualità , è  possibile risolvere qualsiasi problema senza particolari difficoltà .

Ovviamente se ci sono dei file nascosti su USB o Pen Drive, le soluzioni mostrate nell’articolo valgono comunque, specialmente se utilizziamo Tenorshare 4DDiG Data Recovery. Ci auguriamo che questa piccola guida possa aiutare gli utenti Mac non solo a trovare un metodo per “ riparare” all’errore, ma soprattutto impedire che lo stesso sbaglio venga ripetuto, magari semplicemente disattivando la possibilità di visualizzare i file nascosti e tenendoli, quindi, al sicuro da cancellazioni sommarie atte a liberare spazio su disco.

Ti consiglio di leggere anche…

Come installare macOS Ventura su PC Windows per provare un computer Apple

I malware più diffusi su macOS

Come riavviare Mac bloccato in poche mosse