Bitcoin Bitcoin 3.67% $43360.41
3.67%
56327.74 BTC $816136388608.00

Creare una Blockchain da zero

Creare una Blockchain da zero

27/08/2021 0 By miriampaterna

Una tecnologia moderna e innovativa di cui spesso sentiamo parlare è la blockchain, soprattutto in ambito di criptovalute. E’ un sistema elaborato che permette di rendere sicuro e affidabile l’esattezza di un dato dislocando la sua posizione fisica. Detto così sembra complicato, ma in linea di massima il suo utilizzo è quello di proteggere i propri dati in modo tale che non possano essere compromessi. Per questo motivo, chiunque abbia intenzione di aumentare la sicurezza delle proprie informazioni può decidere di utilizzare questa tecnologia. 

 

Cos’è una blockchain

Vediamo innanzitutto cos’è una blockchain. Normalmente i dati sono sempre stati salvati dalle compagnie in database posizionati fisicamente in qualche luogo. Per aumentare la sicurezza quindi del dato l’idea di base era quella di aumentare la protezione dei server con antivirus, crittografie o altri elementi software. Negli ultimi anni invece si è studiato un modo per non salvare i dati in un singolo posto, ma di salvarli, sempre in maniera crittografata, su tutti gli utenti oppure su più server. Attraverso vari algoritmi di comparazione sovrapposta è quindi possibile risalire alla catena completa, mentre invece non è possibile manometterla perché non combacerebbe con le altre presenti in rete. 

 

Come funzionano i dati in una blockchain

Tutti i dati sono salvati come una catena di azioni che vengono man mano aggiunte alle altre: non si possono cancellare dati, né si possono modificare. Se, per esempio, vogliamo pensare che un determinato non debba essere più presente in una lista, non si elimina alla base ma si aggiunge un blocco alla catena che dice che il dato è cancellato: tutto ciò che è stato del dato tuttavia sarà salvato e storicizzato. Il blocco inoltre ad avere il dato stesso salvato presenta un codice, chiamato hash, di se stesso e del blocco precedente: così è possibile ricreare la catena completa avendo una lista disordinata di blocchi. Questa logica permette una elevatissima sicurezza di qualsiasi informazione volessimo salvare.

 

Come vengono create le blockchain

Al giorno d’oggi le blockchain vengono create soprattutto basandosi sui codici di altre blockchain già esistenti, come Ethereum, Fabric or EOS, che lo espongono in maniera open-source, libero a tutti. Infatti non è importante che il codice sia cifrato per la sicurezza della blockchain, quanto la sua delocalizzazione. Usando questi codici è possibile adattarli alle proprie esigenze e implementarli nei servizi di salvataggio dei dati. 

In alternativa però, se nessuno di questi servizi open source fosse adeguato alle nostre esigenze, è possibile creare una blockchain da zero. In linea di massima la creazione di una blockchain ha bisogni di questi servizi o funzioni. Innanzitutto dovrà essere definito un blocco, e le sue funzione per la creazione degli hash, per recuperare l’hash dell’ultimo blocco della catena e per il recupero dell’informazione reale. Dalla definizione di blocco poi sarà possibile costruire una catena di blocchi, attraverso la creazione di funzioni per il recupero del primo blocco (assoluto), per il recupero di tutti i blocchi, per il recupero dell’ultimo blocco e per l’inserimento di un altro blocco. Come è possibile notare, l’unica funzione che modifica la catena è l’ultima e va semplicemente ad aggiungere un altro blocco alla catena senza modificare nulla prima; le altre funzioni sono solo di lettura.